Architettura

Il progetto del retail in scena a Spazio FMG

Ottobre 23, 2017

scritto da:

Il progetto del retail in scena a Spazio FMG

Clima caldo, stile di vita rilassato, gente appassionata e grande creatività: sono questi alcuni degli elementi che accomunano le culture di Messico, Spagna e Italia, i Paesi protagonisti della nuova mostra ospitata a Milano da Spazio FMG per l’Architettura, la galleria showroom dei brand Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti

Ares Arquitectos, B+R Arquitectos e Lombardini22, Gli spazi del retail contemporaneo in Messico, Spagna e Italia: un titolo che ben descrive il confronto tra tre studi di fama internazionale e di diversa provenienza come lo studio messicano Ares Arquitectos, lo studio spagnolo B+R Arquitectos e lo studio italiano Lombardini22, chiamati a interpretare la progettazione di grandi spazi dedicati al retail, non solo come luoghi di relazione con i consumatori ma anche come spazi di vita e scambio per le comunità. 

A partire da ogni studio sono stati selezionati 5 progetti, per un totale di 15 architetture in mostra, raccontate nelle diverse fasi della loro progettazione: dal concept iniziale, al work-in-progress fino al risultato finale, descrivendo ogni progetto tramite fotografie, render, disegni, modelli e schizzi, in grado di offrire al visitatore una visione panoramica e approfondita sulla filosofia progettuale degli studi protagonisti. 

L’allestimento consiste in una sequenza di pannelli sospesi sui quali si alternano i progetti dei tre partecipanti, creando un proficuo dialogo tra estetica, forme architettoniche e modalità di rappresentazione. 

Luca Molinari, curatore scientifico della galleria, usa queste parole per descrivere l’iniziativa: 

Ares Arquitectos, B+R Arquitectos e Lombardini22 sono realtà professionali solide e strutturate, in grado di gestire in maniera integrata le diverse fasi e i temi complessi della progettazione degli spazi contemporanei del commercio. A SpazioFMG per l’Architettura, mettiamo a confronto le esperienze dei tre studi attraverso i loro migliori progetti di retail, che testimoniano come questi luoghi possano trasformarsi anche in piattaforme di vita e condivisione per le comunità che li popolano”. 

La mostra, inaugurata la settimana scorsa, sarà visitabile fino al 27 ottobre.