Architettura

In Russia la distilleria è design: il progetto di TOTEMENT/PAPER

Novembre 21, 2017

scritto da:

In Russia la distilleria è design: il progetto di TOTEMENT/PAPER

Le cantine di design, guidate da produttori vinicoli illuminati e sempre più spesso amanti dell’architettura, sono ormai una vera e propria tendenza, in Italia e all’estero. 

Per esempio, lo studio di architettura TOTEMENT/PAPER, con base a Mosca, ha curato in Russia il progetto di ampliamento di una distilleria di vino e brandy, con l’aggiunta di due nuovi edifici caratterizzati da forme angolari a contrasto, per una superficie complessiva di 1562 metri quadri. 

Il complesso è situato a Chernyakhovsk, un’antica città tedesca nella regione russa di Kaliningrad, gravemente danneggiata durante il secondo conflitto mondiale, ed è costruito su un’ampia area nei pressi della ferrovia; ospita inoltre un magazzino che, oltre alla sua primaria funzione di stoccaggio delle botti di brandy, svolge anche il ruolo di spazio pubblico di rappresentanza e di accoglienza. 

Il progetto comprende due volumi dalle linee dinamiche: il magazzino in legno allungato verso il basso e un altro blocco metallico più slanciato verso l’alto, due elementi a contrasto che rappresentano rispettivamente gli opposti femminile e maschile. 

All’ingresso, i visitatori entrano all’interno della struttura più alta, che risulta anche la più aperta e flessibile; da qui, gli ospiti possono già guardare dentro al magazzino dove riposano le botti. 

Entrambi gli edifici sono disegnati basandosi sui medesimi principi geometrici, legando in un unico intero la distilleria e lo spazio che la ospita, in sintonia con l’ispirazione di rinascita e creazione che, nell’intenzione dei progettisti, sottolinea il ruolo della struttura nella vita stessa della città.