Parigi, quando il centro storico cambia volto Parigi, quando il centro storico cambia volto
Architettura

Parigi, quando il centro storico cambia volto

Scritto da Redazione |

31 Marzo 2016

Per i palazzi della Ville Lumière è l’ora del restyling. Naturalmente, trattandosi di Parigi, la sfida è doppia: da un lato, la necessità di rinnovare aspetto e funzione delle strutture, dall’altro l’esigenza di preservare intatto lo charme del centro storico, in una città tra le più belle e amate al mondo.

 

Questo l’incarico assegnato al noto studio d’architettura Philippe Chiambaretta, che ha accettato di occuparsi della trasformazione di un complesso composto da ben quattro edifici storici in un nuovo centro per uffici denominato #Cloud.Paris. L’opera di riqualificazione ha comportato la demolizione del 45% della superficie totale, cui è seguito il riallineamento delle facciate e il ricollegamento dei livelli. Il palazzo industriale di Rue Menars, monumento storico nel cuore di Parigi, funge da ingresso principale.

 

Pe quanto riguarda la distribuzione degli spazi, l’intero distretto è organizzato attorno ai cortili appositamente ridisegnati come collegamento tra esterno ed interno nonché decisiva fonte di luce, grazie anche al sistema di terrazze istoriate e coronamenti arretrati.

 

La luminosità è del resto una questione prioritaria nell’intero impianto progettuale, come si vede dalle grandi e simmetriche finestre quadrate che caratterizzano l’estetica delle facciate, proiettando il fascio di luce naturale negli ambienti interni. Di grande impatto l’involucro esterno, realizzato con uno speciale materiale trasparente.  

 

Ne risulta un complesso di grande modernità e compattezza, perfettamente integrato con la monumentalità dei palazzi circostanti, in autentica consonanza con l’elegante atmosfera parigina.

#CLOUD.PARIS from

Precedente

ThePlus Architects, è a Seoul l’incastro perfetto

Successivo

Villa Nemes, un’oasi di pace in Liguria

Megius, l’eleganza discreta del nuovo Separè Lux
Design

Megius, l’eleganza discreta del nuovo Separè Lux

È pensata per portare un tocco di sofisticata eleganza tanto negli hotel più raffinati quanto nei contesti residenziali...

Superare il sisma, il nuovo Edificio Polifunzionale sul Gran Sasso
Architettura

Superare il sisma, il nuovo Edificio Polifunzionale sul Gran Sasso

Ricucire le ferite ancora aperte dopo il dramma del terremoto del Centro Italia nel 2016 attraverso una progettazione...

La lampada Clochef di Massimo Iosa Ghini per Leucos
Design

La lampada Clochef di Massimo Iosa Ghini per Leucos

Si chiama Clochef la lampada a sospensione disegnata da Massimo Iosa Ghini per Leucos che si è recentemente aggiudicata il Good...