Architettura

Politecnica per il nuovo aeroporto di Panama City

Ottobre 30, 2017

scritto da:

Politecnica per il nuovo aeroporto di Panama City

Toccheranno a Politecnica ingegneria e architettura l’onore e l’onere di progettare le sovrastrutture che costituiranno l’involucro di copertura del Nuovo Aeroporto Internazionale Tocumen di Panama City, realizzato dallo studio Foster+Partners optando per un design contemporaneo. 

Greatness in the sky, questo il nome del progetto, si pone l’obiettivo di rendere l’involucro dell’edificio un vero e proprio landmark per la città di Panama City nonchè l’elemento in grado di esprimere al meglio l’integrazione tra struttura architettonica e strategie ambientali

Un obiettivo che sarà raggiunto anche grazie al contributo italiano: infatti, tutto il materiale con cui verrà realizzata la copertura dell’aeroporto, composto da migliaia di pezzi di dimensioni variabili, è pensato e costruito da aziende in Italia. 

I progettisti hanno inoltre introdotto un’importante innovazione tecnica con l’ideazione di un sistema di elementi a supporto del rivestimento di copertura, per una superficie di quasi 700 metri di sviluppo longitudinale e 180 metri in linea trasversale, con doppia curvatura continuamente variabile e gradiente ridotto. 

Questa scelta ha comportato uno sforzo imponente in termini di ingegnerizzazione degli elementi strutturali, che costituiscono il sostegno del manto di copertura ma anche l’essenza della forma geometrica, garantendo un livello di resistenza ottimale agli effetti del vento e agli eventi sismici.