Architettura

Salmela Architect, l’ufficio che gioca a dama

Dicembre 8, 2016

scritto da:

Salmela Architect, l’ufficio che gioca a dama

Il potere imprevedibile della scacchiera. Forse è stata questa l’intuizione dello studio di architettura Salmela Architect nell’elaborare il progetto di un nuovo complesso di uffici a Minneapolis, destinato ad un’agenzia di pubblicità.

 


Un rivestimento a grandi quadri bicolori
è infatti il nuovo volto di questa ex officina meccanica situata in una delle zone meno valorizzate di quella che è la più grande città del Minnesota: gli architetti hanno ampliato la struttura inserendo due livelli in altezza e oggi la superficie totale misura 836 metri quadri di spazi chiusi cui si aggiungono altri 250 metri quadri tra terrazze e balconi.

 

Pannelli di acciaio corrugati a basso costo sono stati la scelta vincente per la copertura esterna, in un contrasto cromatico di bianco e nero che evoca l’aspetto di un tavolo da dama; la vera sorpresa è però il sistema esterno di scale antincendio collegate alle balconate, una vera e propria composizione di simmetria monumentale, dall’impatto altamente scenografico.

 

Grande attenzione è stata riservata alla creazione di spazi nei quali il personale potesse lavorare o rilassarsi stando all’aperto, perciò sono state create molte postazioni esterne, a partire dall’ampio rooftop che può fungere da luogo di riunione per gli impiegati dell’agenzia.

 

All’interno, gli uffici presentano la loro vocazione di design anticonvenzionale: le finiture metalliche, gli arredi minimi e caratterizzati da uno stile industriale, tutto concorre a porre l’accento sul concetto di funzionalità; gli ambienti di dimensioni variabili aggiungono una tratto di flessibilità alla fruizione dell’intero complesso.

 

Creatività, libertà, funzionalità: per lavorare bene i presupposti ci sono tutti, anche in architettura.