Architettura

Santorini, il restauro di due case (quasi) gemelle

Novembre 29, 2017

scritto da:

Santorini, il restauro di due case (quasi) gemelle

È stata doppia la sfida che lo studio Kapsimalis Architects ha dovuto affrontare intervenendo nel villagio di Firostefani, sull’incantevole isola greca di Santorini: doppio infatti è stato il restauro di due piccole abitazioni ricavate nella roccia vulcanica con vista sull’orizzonte.

Doppia sfida, doppia identità. Per enfatizzare il carattere duplice e parallelo della ristrutturazione gli architetti hanno scelto di interpretare le case secondo due ispirazioni opposte: da un lato, minimalismo ed essenzialità custom-made; dall’altro, spinta futuristica e innovazione design. 

Il primo appartamento, esteso su 110 metri quadri e caratterizzato dalla presenza di uno spazio grezzo scavato nella grotta, ospita un salotto, una cucina open space, due camere da letto con bagno, una sauna, e un hammam; gli arredi sono fissi e realizzati su misura per meglio armonizzarsi con le pareti curve mentre nei mobili dominano materiali come legno e marmo. 

Il secondo appartamento, invece, pur avendo simili dimensioni e distribuzione degli spazi ha un impatto quasi avanguardistico: gli ambienti si caratterizzano infatti per la presenza di specchi installati lungo le pareti della caverna, sulle quali si sviluppano così giochi di luce, riflessi, illusioni ottiche e si amplificano suoni e vibrazioni. 

Due case gemelle sì, ma diversissime.