Architettura

Studio Lariani Architettura, una villa di charme sul Lago di Como

Luglio 8, 2016

scritto da:

Studio Lariani Architettura, una villa di charme sul Lago di Como

Ambitissimo da cineasti e star di Hollywood, il Lago di Como mantiene inalterato il suo fascino aristocratico, in bilico tra ritiro meditativo e frequentazioni glamour. Celebri le ville che ne punteggiano il contorno, tra le quali la residenza di Ossuccio, un’elegante dimora che negli anni 50 nacque dall’intuizione dell’architetto Gerli, il quale scelse di rivoluzionare aspetto e funzione di quello che un tempo era un deposito per barche.

 

Oggi, la villa unifamiliare è stata oggetto di un ampio intervento di ristrutturazione interna, portato a termine dallo Studio Lariani Architettura, che ha saputo valorizzare la struttura rustica della casa senza stravolgerne la vocazione tradizionale, pur in un’ottica di radicale rinnovamento.

 

L’obiettivo primario per gli architetti era risolvere il problema della cattiva distribuzione della luce, vista l’ubicazione della casa, il cui lato corto si affaccia sul lago con ampie finestre, lasciando in ombra i lati lunghi, incastonati tra rocce e vegetazione. Così, delle quattro camere al piano superiore, quella situata nella zona nord si presentava scarsamente colpita dalla luce naturale: inconveniente risolto, grazie all’inserimento di un diaframma in vetro opalino, cioè lo stesso materiale latteo utilizzato per il parallelepipedo che separa la camera da letto dallo studio, fungendo al contempo da locale bagno e da nucleo di riflettenza della luce.

 

Una scala di legno in stile classico, dotata di colonnine tornite, rappresenta il veicolo di collegamento della zona notte con il piano terra, dove si è scelto di conservare intatta la boiserie in teak di colore scuro, in armonia con il nuovo pavimento, che consiste in una superficie lignea ma in una tonalità più chiara.

 

Un approccio rispettoso degli elementi e delle strutture preesistenti, in combinazione con materiali capaci di evocare le essenze naturali tipiche del paesaggio circostante, come il legno e la pietra: così la villa di Ossuccio riprende vita, bella come il lago su cui si affaccia.