Architettura

Studio Zaha Hadid, lo stadio ecologico che cambierà lo sport

Novembre 21, 2016

scritto da:

Studio Zaha Hadid, lo stadio ecologico che cambierà lo sport

Conoscete i Forest Green Rovers? Tenetevi forte: sono la prima squadra di calcio vegana, e non solo in fatto di alimentazione. Volendo mantenersi fedeli ai loro principi ecologici, infatti, hanno chiesto l’aiuto dello studio Zaha Hadid Architects per realizzare il loro nuovo complesso sportivo, in ottica rigorosamente green.

 

Sorgerà dunque a Stroud, nel Glouchestershire, un grandioso eco-parco in grado di riunire in un unico polo dedicato all’attività sportiva cultura calcistica e tecnologie sostenibili, a fronte di un investimento pari a 100 milioni di sterline.

 

Lo stadio sarà realizzato prevalentemente in legno, con una copertura costituita da una membrana trasparente che consentirà all’erba di crescere in modo naturale; l’arena avrà una capienza iniziale di circa 5000 persone ma sarà suscettibile di ampliamento, quasi un auspicio positivo per i prossimi risultati della squadra.

 

Un progetto alimentato esclusivamente da energie rinnovabili, che Jim Heverin, direttore di ZHA, ha presentato così:

Siamo davvero orgogliosi di essere stati scelti per il progetto della nuova casa dei Forest Green Rovers, che non sarà soltanto uno stadio, ma un’importante realizzazione per la comunità. Il patrimonio del club, l’ambizione e la sua vision riflettono la nostra, che combina le più recenti tecniche di ricerca dei materiali e di costruzione, con nuovi approcci progettuali per costruire un’architettura più ecologicamente sostenibile e inclusiva.”