Architettura

The Courtowers, la bellezza di abitare su una torre

Novembre 28, 2016

scritto da:

The Courtowers, la bellezza di abitare su una torre

In Libano, lungo la zona costiera di Aamchit, lo studio di architetti Hashim Sarkis ha immaginato un complesso residenziale che gioca sull’equilibrio tra lo slancio di una torre e la struttura di una casa a corte, dialogando con il paesaggio e con le abitazioni già presenti.

 

Si chiama The Courtowers e di tratta di quattro case a modulo unifamiliare, situate sulla pendenza del territorio che guarda al blu del Mediterraneo: ciascuna di esse è progettata in modo tale da aprirsi in direzione del mare, mentre sugli altri lati, orientati a est, è protetta da un doppio strato di muratura, posto a contenimento del terreno.

 

Questa parete di sostegno svolge un ruolo fondamentale nell’economia strutturale delle abitazioni, in quanto, oltre a consentire la totale apertura del piano terra, risulta funzionale all’isolamento termico, provvedendo ad abbassare il tasso di umidità della zona giorno.

 

Zona giorno che, peraltro, è stata dotata, nella parte posteriore, di un patio perfetto per addolcire l’escursione termica stagionale, favorendo l’illuminazione naturale e la ventilazione dei locali sia in inverno che in estate.

 

Nella sezione sudorientale di ogni casa, infine, si allunga verso l’alto l’elemento originale della torre, sede delle camere da letto e concepita per un duplice impiego: da un lato, essa è utile per creare un’ombreggiatura sul cortile esterno, dall’altro viene sfruttata anche come sbocco da cui espellere l’aria calda proveniente dagli interni della casa.

 

Un progetto innovativo e versatile, capace di dare un tocco inedito ad ogni paesaggio.