Architettura

There is a planet, la Triennale omaggia Ettore Sottsass

Ottobre 9, 2017
Avatar

scritto da:

There is a planet, la Triennale omaggia Ettore Sottsass

Cento anni fa nasceva Ettore Sottsass, architetto, designer, artista, fotografo, creativo e visionario a tutto tondo, fondatore del gruppo Memphis e grande innovatore sulla scena della progettazione mondiale. 

Cento anni dopo, e fino all’11 marzo 2018, il Triennale Design Museum di Milano dedica a lui There is a planet, una straordinaria mostra monografica che vuole ripercorrere i molteplici percorsi intrapresi durante la sua poliedrica e sconfinata attività, tra mobili e scritti, viaggi e architetture, ceramiche e pittura. 

Il corpo principale dell’esposizione, articolata in nove stanze, si sviluppa intorno a nove tematiche individuate a partire dalla lettura dei volumi di archivio che raccolgono gli scritti di Sottsass, con titoli evocativi come Memorie di panna montata, il Disegno magico, Barbaric Design

Ogni tema/stanza e relativo gruppo di opere sono accompagnati da brevi citazioni di testi mentre lungo le pareti della Galleria di accesso alle stanze sono in mostra opere contestuali ai temi delle stanze stesse e una scelta di fotografie all’origine del progetto di Sottsass. 

Ai tempi della sua ideazione, infatti, There is a planet doveva essere un libro in cui sarebbero state raccolte le sue fotografie di viaggio, ma la morte non gli diede il tempo di realizzarlo: oggi quel libro è finalmente realtà ed arriva in libreria pubblicato da Electa.

Un omaggio al maestro che ha costruito la realtà dando forma alla fantasia.