Architettura

Una casa in campagna per riscoprire la natura

Agosto 25, 2016

scritto da:

Una casa in campagna per riscoprire la natura

Un rifugio fuori dal tempo e dallo spazio, per trascorrere in pace e serenità lunghe giornate di svago in compagnia della famiglia e degli amici. Un progetto che da tempo attraversava le menti dei coniugi Axel e May Vervoordt e che ora è finalmente diventato realtà, grazie alla ristrutturazione di un antico casale immerso nella verde campagna belga, poco lontano da Anversa.

 

Il primo obiettivo è stato quello di costruire una relazione biunivoca tra casa e natura, stabilendo un contatto rigenerante con gli elementi del paesaggio tramite l’alleggerimento strutturale dei muri perimetrali, dove sono state aperte porte e finestre di varie dimensioni, come a voler introdurre squarci di mondo dentro ogni ambiente.

 

L’impiego di materiali di provenienza naturale è la scelta unificante per quanto riguarda gli arredi interni: così il soggiorno si caratterizza per il pavimento coperto da grandi listoni di legno, mentre cesti di vimini e tavolini thailandesi creano la cornice ideale per divani e poltrone disegnate dallo stesso Axel.

 

Nell’ampia e luminosa cucina, dove il piano è realizzato in cotto antico e incassato in una nicchia, sono protagonisti i due grandi tavoli in legno grezzo trovati al mercato del pesce portoghese, circondati da sedie coloniali in legno e irrorati dalla luce che passa attraverso le vetrate affacciate sul giardino, su cui si allunga anche il portico esterno dotato di tronchi d’albero a sostituzione di pilastri e colonne.

 

Salendo in soffitta si accede alla zona notte: la camera da letto è un sottotetto con travi a vista interamente dipinto di bianco puro, per allargare la percezione degli spazi, creando un angolo accogliente scaldato dal camino, di fronte al quale riposa una poltrona rivestita in lino candido; al centro del bagno, ecco una vasca in ghisa dall’aspetto vintage, tra sedute in stile coloniale e uno specchio che sembra dimenticato, appoggiato a terra.

 

Suggestiva come un antro segreto, minimale come una residenza nodica, confortevole come una piccola reggia dei boschi: la casa ideale per lasciarsi alle spalle il mondo, perdendosi nelle atmosfere della campagna estiva.