USM Haller, un progetto per le grotte di Lascaux USM Haller, un progetto per le grotte di Lascaux
Architettura

USM Haller, un progetto per le grotte di Lascaux

Scritto da Redazione |

12 Ottobre 2017

Come valorizzare le grotte di Lascaux, situate nel dipartimento della Dordogna, a Montignac, Patrimonio UNESCO dal 1979, una delle più significative scoperte archeologiche del XX secolo? Con un grande progetto in grado di offrire ai visitatori di tutto il mondo la possibilità di vedere gli affreschi rupestri in una suggestiva riproduzione della grotta, vivendo un’esperienza immersiva

È questo l’obiettivo del nuovo Centre International de l’Art Pariétal (Centro internazionale per l’Arte Parietale) capace di coniugare la prima riproduzione integrale della grotta originale con diverse scenografie: una costruzione che si erge ai piedi della collina di Lascaux, su un’area di 11.400 m2, risultato di un lavoro multidisciplinare sinergico tra lo studio di scenografia di Casson Mann e gli architetti degli studi Snøhetta e SRA

Per l’arredamento degli spazi amministrativi e dell’area destinata all’accoglienza, gli architetti e i responsabili del progetto hanno optato per i sistemi di arredamento modulare USM Haller, che da molti anni rappresentano la scelta ideale per musei e allestimenti di altri centri culturali in tutto il mondo.

All’interno del complesso, lo shop del museo ha un ruolo primario per i visitatori, fungendo non solo come punto vendita di letteratura specializzata, ma anche come zona centrale di transito. 

Grazie al loro concept modulare e alla flessibilità, inoltre, i sistemi di arredamento USM Haller possono essere configurati in modo funzionale e, in caso di necessità, essere successivamente modificati per adeguarsi a nuove esigenze; il loro design, che lascia libertà d’azione agli architetti d’interni, e l’elevata durata e resistenza nel tempo, nonostante l’intenso utilizzo, sono stati decisivi per l’aggiudicazione finale.

Nell’ampio e arioso ingresso dell’edificio domina il colore bianco, scelto anche per gli arredi USM Haller che allestiscono la reception per i visitatori, mentre gli ambienti destinati agli uffici sono caratterizzati da un caldo colore arancio; in quest’area, i sistemi di arredamento USM Haller offrono capacità illimitate di organizzazione dello spazio, consentendo una suddivisione funzionale dell’ambiente. 

Un esempio di come l’architettura e il design moderno possono valorizzare la Storia, anche quella più lontana da noi.

Questo articolo parla di:

Precedente

Renzo Piano firma il nuovo Academy Museum of Motion Pictures di Los Angeles

Successivo

NOI Techpark, apre a Bolzano il nuovo parco tecnologico

Gio Ponti, la grande mostra al MAXXI di Roma
Architettura

Gio Ponti, la grande mostra al MAXXI di Roma

Architetto, designer, art director, scrittore, poeta, critico e artista: nel corso della sua vita, iniziata e conclusa a...

Martini, il mobile veronese verso il 2020
Design

Martini, il mobile veronese verso il 2020

Per chi fa impresa i cambiamenti della società e del mercato generano ogni giorno nuove sfide: quando queste interessano il...

 Sponge, i vasi da fiori in marmo di Moreno Ratti
Design

Sponge, i vasi da fiori in marmo di Moreno Ratti

Sponge, “spugna”, è il nome della collezione di vasi da fiori progettati dall’architetto e designer italiano Moreno...