Architettura

Vaillo+Irigaray Architects progetta un nuovo centro psichiatrico a Pamplona

Dicembre 29, 2017

scritto da:

Vaillo+Irigaray Architects progetta un nuovo centro psichiatrico a Pamplona

Alla progettazione degli edifici con funzione terapeutica andrebbe sempre prestata una speciale attenzione da parte degli architetti: i pazienti avrebbero infatti il diritto di beneficiare non solo delle cure che vengono loro fornite ma anche delle strutture stesse che li ospitano. 

Proprio in quest’ottica è stato realizzato a Pamplona, in Spagna, l’intervento dello studio Vaillo+Irigaray Architects per la realizzazione di un centro psichiatrico, che ha coinvolto un vecchio complesso risalente all’Ottocento nel tentativo di preservarne l’antica identità valorizzando lo scorrere del tempo su di essa. 

Alla conservazione delle geometrie degli archi preesistenti, oggi incise sulle nuove facciate, si affianca l’obiettivo di integrare architettura e natura, attraverso un forte processo di compenetrazione tra spazi esterni e corti interne di circolazione. 

L’edificio risulta completamente realizzato in cemento, che è stato colorato in maniera uniforme rispetto a pietre e mattoni antichi, enfatizzando l’effetto di unitarietà e armonia tra passato e presente. 

Ne deriva uno spazio in grado di supportare la vita quotidiana della terapia all’interno del centro psichiatrico, per creare un’atmosfera piacevole e il più possibile accogliente.