Architettura

Vessel, la palestra gigante che tiene in forma New York

Settembre 20, 2016

scritto da:

Vessel, la palestra gigante che tiene in forma New York

Chi ha sempre pensato che a Manhattan non esista più un solo spazio libero su cui costruire qualcosa dovrà ricredersi. Innanzitutto, perché sul lato occidentale dell’isola più famosa dell’East Coast sta per sorgere un nuovo quartiere residenziale e commerciale, Hudson Yards.

 

E poi perché proprio in un parco qui collocato nascerà un progetto architettonico strabiliante: si chiama Vessel, ed è una singolare struttura ispirata ai vasi sanguigni nel nome, nell’aspetto e nella funzione.

 

Stiamo parlando infatti di una costruzione realizzata in acciaio inossidabile, bronzo e cemento, che sarà alta quasi 46 metri per una base larga 15 metri, dalla cima della quale si potrà godere di un panorama mozzafiato sullo skyline di New York e anche oltre, fino al lontano paesaggio del New Jersey.

 

Una visuale che sarà probabilmente accessibile solo alla fine del 2018, e unicamente a patto di percorrere 1,69 chilometri tra salire e scendere, scarpinando su una delle 154 rampe di scale presenti, per un totale di 2500 scalini.

 

Con un costo preventivato di circa 200 milioni di dollari, il Vessel è un’idea del visionario scultore britannico Thomas Heatherwick, che ha immaginato il progetto di una gigantesca palestra pubblica, per la cui realizzazione è stato però richiesto anche il contributo dell’Italia: la produzione delle componenti è già stata avviata presso gli stabilimenti industriali di Monfalcone, in provincia di Gorizia, e solo l’anno prossimo si comincerà l’assemblaggio negli Stati Uniti.