Linki

+39 0424 383872 info@linki.it

Innovazione, praticità e design.

Linki srl nasce dall'idea di creare innovative serie di rubinetteria che uniscono design e praticità per un uso quotidiano del rubinetto. Ogni oggetto Linki è pensato per dare al consumatore contenuti di grande stile, emozionali e qualitativamente ineguagliabili. I materiali usati rappresentano l'eccellenza sia in termini qualitativi e di durabilità, sia nel rispetto dell'ambiente e dell'ecosostenibilità.

Linki produce tutti i suoi prodotti in acciaio inossidabile, un materiale inerte, che, rispetto alle più comuni rubinetterie in ottone, non richiede alcun trattamento galvanico o di verniciatura. Il tipo di acciaio lavorato da Linki e di tipo AISI 316L (la lettera L sta per “low carbon”, cioè a basso contenuto di carbonio) noto per le sue caratteristiche di altissima resistenza superficiale all’azione corrosiva di agenti esterni e in particolare alla ruggine. Altra caratteristica fondamentale che ha orientato l’azienda all’uso esclusivo di questo materiale è quella di essere 100% riciclabile e con una durata praticamente eterna: non produce, quindi, sostanze nocive per l’uomo o per l’ambiente.

In ambito di ecosostenibilità, inoltre, vengono, impiegati filtri aeratori a risparmio idrico nei miscelatori lavabo e bidet con erogazione inferiore ai 5 l/min.

I meccanismi di lavorazione dell’acciaio inossidabile utilizzati da Linki sono a freddo, eseguiti con l’ausilio di macchine CNC ad altissima precisione: in questo modo si evita qualsiasi processo di termo fusione con il conseguente surriscaldamento termico.

TRATTAMENTO PVD

Tra le finiture disponibili per i rubinetti Linki, sono presenti, oltre al classico acciaio satinato e lucido, le colorazioni in PVD oro satinato, oro lucido, nero satinato e oro rosa satinato. Il trattamento PVD (acronimo di Physical Vapour Deposition o deposizione fisica da fase vapore) è una lavorazione superficiale che crea un rivestimento di straordinaria resistenza, il quale offre ai componenti trattati caratteristiche superiori rispetto a quelle derivanti dalle lavorazioni superficiali tradizionali, come, ad esempio, galvanica e cromatura. Esso è ottenuto tramite la deposizione di strati metallici dalle caratteristiche eccezionali:

1) resistenza a molti prodotti di uso domestico/industriale, ai solventi, agli ambienti corrosivi e agli agenti esterni (per esempio salsedine, umidità, pioggia acida): per tale motivo i prodotti trattati con PVD sono particolarmente adatti anche per l’uso esterno, per le zone marine e per gli ambienti ad alta frequentazione come alberghi ed edifici pubblici;

2) resistenza all’abrasione ed all’usura della superficie rivestita;

3) stabilità chimica e del colore (inalterabilità ai raggi UV).

4) atossicità e biocompatibilità (trattamento indicato per prodotti che stanno per molto tempo a contatto con parti del corpo umano).