Baleri Italia, una mostra e una limited edition per i 30 anni della Juliette Chair Baleri Italia, una mostra e una limited edition per i 30 anni della Juliette Chair
Design

Baleri Italia, una mostra e una limited edition per i 30 anni della Juliette Chair

Scritto da Redazione |

05 Dicembre 2017

Festeggiare un importante anniversario e farlo in grande stile, mixando arte, fotografia e design: si può definire così il progetto di Baleri Italia che, in occasione del trentesimo anniversario della Juliette Chair di Hannes Wettstein, rende omaggio a questa icona del design con una limited edition di 100 pezzi color champagne, numerati e riportanti la firma del designer. 

Ogni seduta limited edition avrà un packaging speciale e sarà accompagnata da un certificato di autenticità ed unicità; sarà inoltre disponibile a partire da fine novembre 2017 fino ad esaurimento, al prezzo speciale di 469 euro: la scelta perfetta per un regalo design di Natale. 

Fedele al suo spirito d’innovazione, tuttavia, l’azienda promuove contestualmente un progetto che celebra l’incontro tra design e arte, a cura di Aldo Parisotto e in collaborazione con la galleria Studio La Città di Verona: tre artisti contemporanei, accumunati da una continua ricerca cromatica, hanno scelto la superleggera nel colore a loro più affine, e sono stati immortalati da tre diversi fotografi in altrettanti emblematici scatti. 

 “Siamo stati lieti di accogliere il progetto di Baleri Italia” dichiara Hélène de Franchis, fondatrice e titolare della galleria. “Abbiamo sempre rivolto grande attenzione allo stretto rapporto che lega l’arte all’architettura e al design, proponendo spesso mostre ed artisti che lavorano utilizzando media differenti, ma con una comune linea di pensiero: una forma espressiva silenziosa e intima in stretto relazione con lo spazio. Grazie quindi anche alla disponibilità di Luigi Carboni, Herbert Hamak e Jacob Hashimoto, che hanno messo a disposizione sé stessi e i loro studi d’artista, è nato il progetto fotografico che celebra i 30 anni della Juliette Chair di Hannes Wettstein”. 

I tre artisti coinvolti sono nomi internazionali con una forte sensibilità nei confronti del tema del colore, trattato da diversi punti di vista: Luigi Carboni lo tramuta in materia spessa e densa sulla superficie delle tele, Jacob Hashimoto lo sceglie come elemento caratterizzante delle sue installazioni “mobile”, mentre Herbert Hamak si concentra sulla sua purezza esaltata da un uso sapiente della luce, filtrata dalla resina dei suoi solidi monocromi. 

Il colore diventa così il fil rouge che accomuna sperimentazione artistica e di prodotto: la Juliette Chair, con la sua struttura leggera in tondino di acciaio, proprio grazie alle diverse colorazioni diventa arredo versatile e fortemente identificativo, in grado di inserirsi armoniosamente all’interno dei diversi progetti di interior. 

Le fotografie sono state affidate a tre diversi professionisti, Yuko Torihara, Wolfgang Günzel e Michele Alberto Sereni, invitati a catturare in uno scatto la sinergia scaturita dall’incontro tra artista e Juliette; infine, gli studi degli artisti, situati a New York City, Pesaro e Hammelburg, sono stati gli emblematici e internazionali set del progetto.

Questo articolo parla di:

Precedente

WallPepper, l’arte italiana nelle pareti Classic

Successivo

Da Hotel Regeneration al FuoriSalmone, tutte le novità di Lambrate al Fuorisalone 2018

Emergenza COVID-19, Carlo Ratti Associati racconta in esclusiva il progetto CURA
Architettura

Emergenza COVID-19, Carlo Ratti Associati racconta in esclusiva il progetto CURA

In una situazione eccezionale come quella che stiamo vivendo, una pandemia globale a cui è seguita un’emergenza sanitaria...

Makà, la lampada industrial di Marc Sadler per OLEV
Design

Makà, la lampada industrial di Marc Sadler per OLEV

Stile industriale, versatilità totale.  Si chiama Makà la nuova lampada progettata da Marc Sadler per il 2020 di OLEV: una...

 Casa SR, la nuova spazialità di una casa vacanze in Puglia
Architettura

Casa SR, la nuova spazialità di una casa vacanze in Puglia

Un’abitazione dalla doppia natura, una pubblica e una privata, che corrispondono rispettivamente all’asse est-ovest e...