Barcode, il nuovo outdoor firmato Varaschin Barcode, il nuovo outdoor firmato Varaschin
Design

Barcode, il nuovo outdoor firmato Varaschin

Scritto da Redazione |

27 Giugno 2016

Eclettico. Così parla di sé il designer Alessandro Fubini, che di uno stile intuitivo e giocoso, con una forte carica emozionale, ha fatto il suo marchio di fabbrica. Eclettico, esattamente come il suo ultimo progetto realizzato per l’azienda Varaschin, tutto dedicato all’outdoor.

 

Si chiama Barcode e si presenta come un’elegante famiglia di divani componibili, lettini, console e tavolini, caratterizzati da una struttura portante a vista in legno massello di teak a doghe di larghezze differenti, un materiale proveniente da piantagione certificata FSC.

 

La soluzione d’arredo concepita da Dubini risulta particolarmente flessibile e versatile, grazie alla scelta di introdurre un complesso di basamenti intercambiabili e una serie di cuscinature a impianto modulare, il tutto reso ancora più personale in virtù dell’ampia gamma di rivestimenti e colorazioni disponibili in collezione.

 

Tutti gli elementi appartenenti alla collezione Barcode sono proposti anche in versione indoor, con alcune significative differenze, a partire da schienale e braccioli che in questo caso presentano una struttura interna in abete, mentre se destinati all’esterno il materiale strutturale è rappresentato dal legno di okumé. Doppia possibilità anche per i rivestimenti, nella variante liscia o trapuntata.

 

Varaschin è una realtà leader nell’universo exterior design, con un’esperienza pluridecennale che l’ha portata negli anni ad affinare le tecniche di selezione e lavorazione dei materiali, contando sul contributo delle maggiori personalità del design, allo scopo di offrire ai clienti prodotti di alto valore estetico, funzionali e durevoli.

 

La collezione Barcode è un modello di questa filosofia produttiva, e una garanzia di qualità e comfort per chi vorrà sceglierla.

Questo articolo parla di:

Precedente

Abimis, a Parigi l’arredo è sartoriale (e Made in Italy)

Successivo

WineOLED, la lampada HI-MACS per apprezzare il vino

La Metropolitana di Napoli diventa un museo
Architettura

La Metropolitana di Napoli diventa un museo

Arte d’avanguardia, architettura ipnotica, viabilità urbana: mondi diversi che si uniscono nella celebre Metropolitana...

Manital sbarca in Cina
Design

Manital sbarca in Cina

Manital, azienda italiana con forte vocazione internazionale che da 28 anni realizza maniglie di design, porta l'eccellenza...

Lo Tsinghua Art Museum di Mario Botta a Pechino
Architettura

Lo Tsinghua Art Museum di Mario Botta a Pechino

L’edificio del TAM (Tsinghua Art Museum), disegnato da Mario Botta Architetti sulla base di un progetto di concorso del...