Bookchair, seduta e libreria “integrate” per Alias Bookchair, seduta e libreria “integrate” per Alias
Design

Bookchair, seduta e libreria “integrate” per Alias

Scritto da Redazione |

12 Luglio 2017

Sentirsi tutt’uno con lo spazio che ci circonda, parte inscindibile di un sistema integrato. È questa l’ispirazione che ha generato Bookchair, la nuova proposta di Alias firmata dal designer giapponese Sou Fujimoto

Prendendo le mosse dalla compenetrazione tra architetture e corpo umano, Bookchair si presenta come una libreria compatta e funzionale, dalle linee essenziali, che comprende entro di sé anche una seduta estraibile, dove leggere e rilassarsi all’occorrenza.

La struttura squadrata della libreria controbilancia le proporzioni più morbide e dolci della seduta che, una volta “liberata”, può adattarsi alla stanza e arricchire ogni ambiente domestico, in maniera fluida e dinamica, celebrando la relazione tra psiche umana e lettura. 

Realizzata interamente tramite pannelli in fibra di legno, Bookchair è disponibile sul mercato in dimensione unica e presenta una sola possibilità cromatica: il colore bianco, minimale e puro come l’oggetto che lo indossa.

Questo articolo parla di:

Precedente

Duka, il lancio di natura 4000 a Cersaie 2017

Successivo

Hotel Henri a New York, le pareti da star firmate WallPepper

Gio Ponti, la grande mostra al MAXXI di Roma
Architettura

Gio Ponti, la grande mostra al MAXXI di Roma

Architetto, designer, art director, scrittore, poeta, critico e artista: nel corso della sua vita, iniziata e conclusa a...

Martini, il mobile veronese verso il 2020
Design

Martini, il mobile veronese verso il 2020

Per chi fa impresa i cambiamenti della società e del mercato generano ogni giorno nuove sfide: quando queste interessano il...

 Sponge, i vasi da fiori in marmo di Moreno Ratti
Design

Sponge, i vasi da fiori in marmo di Moreno Ratti

Sponge, “spugna”, è il nome della collezione di vasi da fiori progettati dall’architetto e designer italiano Moreno...