Catellani&Smith, le lampade Fil de Fer per le notti di Dresda Catellani&Smith, le lampade Fil de Fer per le notti di Dresda
Design

Catellani&Smith, le lampade Fil de Fer per le notti di Dresda

Scritto da Redazione |

08 Luglio 2016

Quando parla delle sue lampade, Enzo Catellani evoca la magia dell’imperfezione, quel tocco imprevedibile che appartiene alla maestria dell’artigiano e che è capace di rendere unico e speciale ogni oggetto da lui plasmato.

 

Una speciale unicità che è il tratto identificativo dell’illuminazione firmata Catellani&Smith, azienda impegnata a esportare nel mondo la qualità e la bellezza tipiche del migliore Made in Italy, per valorizzare le location più affascinati del globo.

 

Lo dimostra uno dei progetti più recenti, portato a termine a Dresda, Germania, dove Catellani&Smith ha curato l’allestimento luci nell’area lounge esterna del Dresden am Zwingen Motel One, un albergo di charme caratterizzato da arredi ispirati al minimalismo nordico, in un gioco di rimbalzi tra materiali e atmosfere: il freddo metallo delle strutture si combina al calore del legno, la ricchezza decorativa delle carte da parati si sposa con l’alternanza dei colori, blu, marrone, tra sfumature metalliche e preziose, come l’ambra, il rame, il bronzo.

 

In questo contesto incantevole, dove il design contemporaneo si armonizza con le suggestioni dell’arte e le innovazioni architettoniche,  gli ospiti possono rilassarsi all’aperto, in uno spazio circondato da piante di bambù, affascinante e luminoso grazie alla studiata presenza di 23 Fil de Fer forniti da Catellani&Smith, lampade in filo d’alluminio intrecciato fino ad assumere eleganti forme sferiche, il cui diametro può misurare fino a 2 metri.

 

Sospese sopra i tavoli dell’area lounge, talora allineate oppure disposte secondo un ordine apparentemente casuale, le lampade Fil de Fer di Catellani&Smith colpiscono gli ospiti con la loro sorprendente scenografia, tale da trasformare le eleganti serate trascorse a Dresda in un viaggio nelle infinite costruzioni della luce.

Questo articolo parla di:

Precedente

Cipì, il nuovo bagno realizzato con HI-MACS

Successivo

Duka, ecco le novità in vista di Cersaie 2016

SIA Hospitality Design 2019, Matrix4Design incontra Megius
Design

SIA Hospitality Design 2019, Matrix4Design incontra Megius

La vocazione alla qualità del prodotto e al benessere della persona è da sempre il tratto distintivo di Megius, marchio di...

ADI Index 2019, l’architettura in un cioccolatino
Architettura

ADI Index 2019, l’architettura in un cioccolatino

L’architettura in un cioccolatino. Sorprende e incuriosisce la scelta dell’ADI Design Index 2019 di selezionare come...

Abimis, la cucina custom-made per Peter Zec a Essen
Design

Abimis, la cucina custom-made per Peter Zec a Essen

Siamo a Essen, in Germania, una città dalla duplice anima: da un lato la grande storia dell’industria siderurgica locale...