Cersaie 2017, tutti i numeri del successo Cersaie 2017, tutti i numeri del successo
Design

Cersaie 2017, tutti i numeri del successo

Scritto da Redazione |

06 Ottobre 2017

Sempre più centrale, sempre più decisivo. Anche quest’anno Cersaie, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, che si è tenuto a Bologna dal 25 al 29 settembre ed è stato realizzato in collaborazione con BolognaFiere, si è riconfermato come una tappa fondamentale nel panorama dell’architettura, dell’interior design, della posa, degli eventi con i media e del privato nonché evento commerciale di riferimento per il mercato mondiale del settore. 

Eloquenti le cifre: 111.604 presenze, con un incremento del 4,7% rispetto all’edizione 2016 e un doppio segno positivo sui visitatori, sia italiani (+5,0%, per un totale di 58.422 presenze) che esteri (+4,3% per 53.182 presenze), provenienti pressoché da tutti i paesi del mondo; significativa, come sempre, la partecipazione degli organi di informazione nazionali ed esteri, che ha raggiunto le 922 presenze, di cui 506 operatori italiani e 416 esteri.

Rappresentatività ed internazionalità sono quindi i tratti salienti di Cersaie, che consolida, accanto a piastrelle di ceramica ed arredo bagno, la qualificata ed ampia presenza di espositori di legno, marmi e pietre naturali destinati alle superfici, unitamente ad importanti componenti della filiera ceramica. 

Tutti i settori espositivi di Cersaie hanno registrato valori positivi con una superficie di 156.000 mq, la partecipazione di 869 espositori (+17 rispetto al 2016), provenienti da 41 nazioni differenti; 323 aziende straniere, quasi un terzo del numero complessivo; comparto più rappresentato sono state le piastrelle di ceramica con 457 imprese, seguito dall’arredobagno con 197 espositori. 

D’altro canto, grande partecipazione hanno registrato le conferenze di architettura e la Lezione alla rovescia di Fabio Novembre, a cui hanno preso parte oltre 1.300 ragazzi, mentre molto apprezzata è stata la mostra ‘Milleluci’, così come i ‘work in progress’ ed i seminari di formazione per architetti sulle tematiche delle grandi lastre tenutisi alla ‘La Città della Posa’

La Galleria dell’Architettura ha spesso visto esauriti i suoi posti anche per i Cafè della Stampa, le conversazioni di architettura e design realizzate con nove primarie testate; improtante anche la partecipazione a ‘Cersaie disegna la tua casa’ di un pubblico di consumatori coinvolti sui temi della ristrutturazione della propria abitazione. 

Un successo strepitoso e generalizzato, dunque, che si è esteso anche alla città grazie alla Bologna Design Week, il cui programma di eventi culturali si è tenuto in diverse prestigiose location della città nelle ore serali. 

Appuntamento al prossimo anno.

Questo articolo parla di:

Precedente

FAP Ceramiche a Cersaie 2017, intervista al responsabile marketing Norberto Marzani

Successivo

Italcer a Cersaie 2017, intervista esclusiva a Graziano Verdi

Il ponte-museo “contorto” di BIG in Norvegia
Architettura

Il ponte-museo “contorto” di BIG in Norvegia

Il Kistefos Sculpture Park di Jevnaker, in Norvegia, è il più grande parco di sculture dell’Europa settentrionale che...

Salone del Mobile.Milano Moscow, i vincitori del SaloneSatellite Moscow Award 2019
Design

Salone del Mobile.Milano Moscow, i vincitori del SaloneSatellite Moscow Award 2019

All’ultima edizione del Salone del Mobile.Milano Moscow c’è stato spazio anche per la Russia dei giovani designer, che...

Sacco goes green, l’icona Zanotta sceglie la sostenibilità
Design

Sacco goes green, l’icona Zanotta sceglie la sostenibilità

50 anni di Sacco: l’icona pop e anticonformista firmata Zanotta, simbolo della trasformazione culturale del ’68, non...