Daiku, la collezione giapponese di Mark Laban Daiku, la collezione giapponese di Mark Laban
Design

Daiku, la collezione giapponese di Mark Laban

Scritto da Redazione |

08 Settembre 2016

Processi di fabbricazione digitali, precisione maniacale e un pizzico di passione per l’artigianato giapponese. Prendete tutti questi ingredienti, mischiateli e otterrete come risultato la serie di mobili realizzati dal designer Mark Laban.

 

Un’attenzione ai dettagli e una conoscenza del materiale che hanno permesso al progettista di rielaborare principi cardine della cultura giapponese con tecniche digitali.

 

A testimoniarlo è in particolar modo la Tempre Bench, che richiama in toto la cultura nipponica del tempio. Una panchina dalla forma semplice e da una comodità garantita dalla struttura solida, che fa di questo oggetto il simbolo elegante della rielaborazione di un artigianato giapponese rustico.

Questo articolo parla di:

Precedente

Davide Vercelli e Rotfil presentano i supporti asciuganti HOM a Cersaie 2016

Successivo

CER-SAIL 2016: intervista doppia a Davide Vercelli e Angelo Dall’Aglio

SIA Hospitality Design 2019, Matrix4Design incontra Megius
Design

SIA Hospitality Design 2019, Matrix4Design incontra Megius

La vocazione alla qualità del prodotto e al benessere della persona è da sempre il tratto distintivo di Megius, marchio di...

ADI Index 2019, l’architettura in un cioccolatino
Architettura

ADI Index 2019, l’architettura in un cioccolatino

L’architettura in un cioccolatino. Sorprende e incuriosisce la scelta dell’ADI Design Index 2019 di selezionare come...

Abimis, la cucina custom-made per Peter Zec a Essen
Design

Abimis, la cucina custom-made per Peter Zec a Essen

Siamo a Essen, in Germania, una città dalla duplice anima: da un lato la grande storia dell’industria siderurgica locale...