Design Week, l’artigianalità di Sardegna sbarca in Triennale Design Week, l’artigianalità di Sardegna sbarca in Triennale
Design

Design Week, l’artigianalità di Sardegna sbarca in Triennale

Scritto da Redazione |

31 Marzo 2017

Chi pensa che l’artigianato sia ormai un’arte relegata al passato dovrebbe andare in Sardegna. Nella terra dei nuraghi e delle acque cristalline l’artigianato non solo rappresenta l’eredità di una gloriosa tradizione, ma esso è linfa vitale del presente, prospettiva coraggiosa di futuro.

 

In occasione della Milano Design Week 2017, dal 4 al 9 aprile, la Triennale di Milano, in collaborazione con la Regione Sardegna e con l’Assessorato Turismo, Artigianato e Commercio, ha scelto di celebrare la creatività degli artigiani sardi ospitando la mostra Past Future. Percorsi del craft design in Sardegna.

 


Dopo il successo della personale dedicata allo stilista e artista sardo Antonio Marras, questa iniziativa costituisce l’ulteriore tappa di un percorso largamente significativo per quanto riguarda la promozione e la valorizzazione dell’artigianato artistico, tradizionale e di design Made in Sardegna.

 


L’esposizione presenterà gli intrecci e le interferenze creative fra i tre momenti che caratterizzano l’esperienza dell’artigianato sardo: la produzione tradizionale, la rinascita promossa a metà Novecento dall’intervento di artisti e designer, gli sviluppi recenti.

 

Le curatrici Giuliana Altea e Roberta Morittu hanno voluto raccontare questo dialogo tra situazioni temporali diverse attraverso oggetti, immagini, atmosfere visive e sonore: tappeti, arazzi e stoffe formano un “muro di stoffa” che evidenzia il ruolo fondante della tessitura nell’artigianato sardo, oggetti di epoche diverse, accostati, rivelano le loro affinità, una grande videoinstallazione tessile e altri interventi su monitor evocano, tramite un mosaico di immagini e micro racconti, le molteplici suggestioni della cultura e dell’ambiente isolano.

Un viaggio sul filo dell’autentica maestria artigiana attraverso i colori e i materiali di una terra millenaria, che ha ancora molto da offrire, all’Italia e al mondo.

Questo articolo parla di:

Precedente

Emilio Genovesi racconta Materials Village 2017

Successivo

L’energia oltre la materia: Davide Vercelli racconta Blow (s)kulture

L’hotel nomade di Ora Ito per AccorHotels
Architettura

L’hotel nomade di Ora Ito per AccorHotels

Nell’era delle grandi migrazioni anche l’hotel diventa nomade.  Si chiama Flying Nest l’ultimo visionario...

Tra cemento e tessuto, Ragno presenta TexCem
Design

Tra cemento e tessuto, Ragno presenta TexCem

La forza materica del cemento unita alla raffinatezza della trama tessile: si chiama TexCem il nuovo rivestimento Ragno che...

Lumen Museum, un nuovo spazio dedicato alla fotografia di montagna
Architettura

Lumen Museum, un nuovo spazio dedicato alla fotografia di montagna

Siete amanti di montagna e fotografia? Il nuovo Lumen Museum è il posto perfetto per voi.  Il museo, progettato...