Fondazione Prada, nasce l’Accademia dei Bambini Fondazione Prada, nasce l’Accademia dei Bambini
Design

Fondazione Prada, nasce l’Accademia dei Bambini

Scritto da Redazione |

08 Aprile 2016

Alla Fondazione Prada è il momento dei più piccoli. Nasce infatti proprio qui, nel nuovo tempio dell’avanguardia milanese,  l’Accademia dei Bambini, uno spazio di gioco e sperimentazione dedicato ai giovanissimi esploratori del mondo.  Il progetto è stato pensato dagli studenti dell’Ecole national supérieure d’architecture de Versailles, guidati dall’architetto belga Cédric Libert, fondatore dello studio d’architettura Anorak nonché membro del comitato scientifico presso la stessa Fondazione Prada.

 

Libertà e astrazione sono i principi ispiratori di questo originale microcosmo, dove il pavimento è leggermente inclinato, quasi a voler ricordare un palcoscenico teatrale. Questo espediente ha un effetto destabilizzante sui piccoli visitatori, che in tal modo sono spinti a trovare soluzioni creative per ambientarsi al meglio. L’ispirazione estetica è venuta anche dalla città di Milano, con le sue architetture geometriche e rigorose, che si sono tradotte in uno spazio dall’atmosfera onirica, un mondo di archetipi sull’orlo della metafisica.

 

Il pavimento in linoleum grigio dialoga con volumi semovibili di un bianco purissimo, astratto, che vogliono richiamare elementi come schermi, colonnati, gradinate, reinterpretati in una versione misteriosa, sfuggente e chiamati a scandire uno spazio in costante movimento.

 

Le forme del luogo sono state realizzate in accordo con i più recenti sviluppi delle discipline pedagogiche, al fine di accompagnare lo sviluppo creativo dei bambini tramite un percorso articolato in sette principali aspetti dell’abitare. Tra questi, lo Studio, ossia una tavola di sette metri componibile in legno, cui si accosta una lamiera perforata in cui è possibili riporre oggetti di cancelleria; la Camera, un volume a gradoni mobile che si richiama sia al concetto di stanza che a quello di macchina fotografica; il Museo, una sorta di mostra permanente che espone i lavori dei piccoli.

 

La Fondazione Prada si apre così al mondo dell’infanzia, rilanciando anche in questo settore la propria vocazione alla creatività contemporanea, in un contesto futuribile di idee in movimento.

 

 

Precedente

Al FuoriSalone la tendenza è fai da te

Successivo

Al FuoriSalone il design è d’oro

SIA Hospitality Design 2019, Matrix4Design incontra Megius
Design

SIA Hospitality Design 2019, Matrix4Design incontra Megius

La vocazione alla qualità del prodotto e al benessere della persona è da sempre il tratto distintivo di Megius, marchio di...

ADI Index 2019, l’architettura in un cioccolatino
Architettura

ADI Index 2019, l’architettura in un cioccolatino

L’architettura in un cioccolatino. Sorprende e incuriosisce la scelta dell’ADI Design Index 2019 di selezionare come...

Abimis, la cucina custom-made per Peter Zec a Essen
Design

Abimis, la cucina custom-made per Peter Zec a Essen

Siamo a Essen, in Germania, una città dalla duplice anima: da un lato la grande storia dell’industria siderurgica locale...