Glass1989, prospettive future per un’azienda di successo Glass1989, prospettive future per un’azienda di successo
Design

Glass1989, prospettive future per un’azienda di successo

Scritto da Redazione |

17 Novembre 2016

Glass1989 è un’azienda punto di riferimento per il mondo dell’arredo bagno che, grazie al prestigio acquisito in anni di eccellenti risultati, sta oggi vivendo una fase di sviluppo rilevante, che si manifesta non soltanto attraverso i dati ma anche nella qualità di una produzione d’alta gamma, rigorosamente Made in Italy.

 

La fortuna del Gruppo Class1989 comincia a Oderzo, nella provincia trevigiana, e proprio in virtù di questo forte radicamento nel territorio non sorprende che il mercato italiano resti il più importante, concentrando circa il 60% del fatturato, segnando tuttavia un aumento complessivo del 20%, con indicatori di crescita generalizzata in tutti i comparti di produzione, con picchi nel settore showering.

 

Nel corso del tempo l’azienda ha scelto infatti di estendere la produzione a tutte le famiglie di prodotto che nell’ambiente bagno contribuiscono al benessere dell’utente e alla progettazione d’interni, come spiega Stefano Boccalon, CEO del Gruppo:
“Dal 2008 a oggi Glass ha allargato il proprio catalogo con un approccio da specialista, investendo in nuove categorie prodotto secondo un concetto di benessere allargato e accostando alle storiche della vasca idromassaggio e del box doccia le famiglie dei piatti e chiusure doccia, saune e hammam”.

 

 

Oggi l’offerta Glass, messa a punto coinvolgendo grandi designer (tra cui, recentemente, Meneghello Paolelli) comprende soluzioni modulari di saune e hammam domestici e professionali, vasche idromassaggio per spazi interni ed esterni sempre più sofisticati, combinazioni personalizzabili di spazi doccia multifunzione, per fare del bagno un’oasi di benessere a portata di mano.

 

Continua Boccalon:
"Negli ultimi cinque anni abbiamo concentrato la maggior parte degli investimenti nello spazio doccia, piatti, chiusure e chiusure attrezzate con funzionalità benessere, assecondando le tendenze del mercato e l’evoluzione dei consumi”.

 

La doccia, infatti, diventa laboratorio ideale per innovative sperimentazioni design, con l’introduzione di piatti materici, colorati e a filo pavimento. Analogamente le chiusure rispondono a una richiesta di personalizzazione e ad ambienti in cui bagno e spazi adiacenti sono sempre più compenetrati.

 

La peculiarità di Glass1989 – conclude Boccalon - è senz’altro quella di  proporre un’offerta ampia e trasversale sia come prodotti che come segmentazione della proposta. Le performances più che positive di questo anno, con un ordinato a + 40% nel mercato domestico, confermano la bontà della strada intrapresa. Ora il nostro obiettivo di medio termine è quello di rafforzare la presenza nei mercati esteri focus, portando il peso dell’export al 60%”.

Questo articolo parla di:

Precedente

Atlas Concorde presenta 3D Wall Design

Successivo

FIMA, un bagno prezioso al Kivotos Luxury Boutique Hotel di Mykonos

Maledetto Design, un libro racconta storia e contraddizioni delle grandi icone
Design

Maledetto Design, un libro racconta storia e contraddizioni delle grandi icone

Che cosa significa “design”? Che cosa distingue ciò che viene definito “design” da ciò che non lo è? A quali oggetti...

Antrax IT, l’installazione Le Guardie del Doge per Arte Laguna Prize
Design

Antrax IT, l’installazione Le Guardie del Doge per Arte Laguna Prize

Arte Laguna Prize, giunto quest’anno alla tredicesima edizione, è il premio italiano dedicato alla promozione...

Il nuovo allestimento della Sala del Cartone di Raffaello firmato Stefano Boeri Architetti
Architettura

Il nuovo allestimento della Sala del Cartone di Raffaello firmato Stefano Boeri Architetti

Dopo quattro anni di restauro, il Cartone preparatorio per l’affresco della Scuola di Atene torna protagonista della scena...