Design

Gli arredi biomorfi di Mathias Bengtsson

Agosto 31, 2017
Avatar

scritto da:

Gli arredi biomorfi di Mathias Bengtsson

L’artista e designer danese Mathias Bengtsson presenterà una nuova, strabiliante collezione di arredamento “biomorfo” in occasione della mostra Growth, aperta dal 15 settembre al 25 novembre 2017 presso la Galerie Maria Wettergren di Parigi: l’occasione è l’imminente Paris Design Week, in corrispondenza dello svolgimento della fiera Maison et Object 2017

La linea di arredo esplorerà le incredibili possibilità del software applicato alla creazione artistica e progettuale, utilizzando la stampante 3D per rappresentare le forme organiche e dunque facendo affidamento a quella che Bengtsson chiama con entusiasmo “la promessa della tecnologia”. 

La collezione riflette il processo creativo del designer ed è il frutto dell’impiego di materiali industriali sottoposti alla tecnologia della stampa 3D, spaziando dalla resina al titanio, al legno di noce, sfumando i confini tra arte e industrial design: i concetti stessi di sedia o di tavolo, infatti, sono suggeriti da oggetti che di fatto assomigliano anche a delicate sculture. 

Del resto, negli anni Bengtsson si è costruito la fama di grande innovatore nel contesto del design scandinavo contemporaneo: è stato premiato con il Finn Juhl Architecture Prize nel 2011 e le sue opere sono parte delle più importanti collezioni museali del mondo, come quella del Centre Pompidou di Parigi e del MoMa di New York. 

Quella presso la galleria parigina diventa dunque un’occasione in più per conoscerlo e familiarizzare con le sue futuristiche, stupefacenti intuizioni, in bilico tra fantasia e tecnologia.