Design

HI-MACS per bagno e cucina: il progetto di Willem Benoit Interieur

Novembre 8, 2017

scritto da:

HI-MACS per bagno e cucina: il progetto di Willem Benoit Interieur

Siamo ad Amsterdam, in una delle zone più frequentate della città. Qui, un vecchio fabbricato di mattoni è stato rinnovato completamente, grazie ad un progetto, curato dallo studio di architettura Willem Benoit Interieur, assistito dalla ditta Houtwerk BV, che lo ha trasformato in un appartamento di 90 metri quadri su due piani, affacciato sui canali. 

Al centro della ristrutturazione, l’impiego di HI-MACS

Le strade che circondano i canali di Amsterdam sono caratterizzate da edifici scuri, slanciati e con facciate irregolari, che creano un paesaggio urbano inconfondibile, in quanto quelli che in altri tempi erano magazzini e negozi nella maggioranza dei casi sono stati convertiti in eleganti dimore: è il caso di questo appartamento sul Prinsengracht, adiacente ad alcuni tra i teatri e i musei più importanti della città. 

In puro stile minimalista, l’appartamento si distingue per la spaziosità dei suoi ambienti e la luminosità conferita dalle grandi finestre, accentuate dalle finiture bianche di soffitti, pareti e arredi; a contrasto, i materiali già presenti nel progetto originale, come il ferro e il legno, che creano un interessante accostamento con la pietra acrilica di nuova generazione. 

A condurre al primo piano è un’imponente porta di vetro con cornice di ferro, oltre la quale si sviluppano il salone, la zona pranzo e la cucina, quest’ultima punto focale del progetto, realizzata in HI-MACS e caratterizzata da un’ampia isola, ideale per cucinare e al contempo intrattenere gli ospiti; la parte della cucina con gli elettrodomestici si sviluppa invece sulla parete retrostante, celata da grandi quinte di legno che conferiscono calore all’ambiente.

In particolare, il modello HI-MACS Alpine White è stato scelto, oltre che per il suo aspetto, anche per le sue qualità; setosa e perfettamente igienica, perchè non porosa, la pietra acrilica è infatti resistente a macchie, graffi e urti, ideale per il contatto con il cibo. 

HI-MACS, inoltre, può essere lavorato in maniera tale da cancellare alla vista i segni di giunzione tra le parti: questa sua caratteristica ha permesso di dare vita a un corpo continuo, senza interruzioni, che sembra ricavato da un unico blocco di materia; l’assenza di fughe dove possa annidarsi lo sporco, inoltre, ha contribuito a rendere ancor più igienico l’elemento. 

D’altro canto, il bagno e la cabina armadio si trovano al secondo piano, uno spazio mansardato, ma comunque illuminato da ampie finestre: in bagno, il lavabo e il piatto doccia sono entrambi in HI-MACS nella tonalità Alpine White, per riprendere il colore delle pareti e dare una generale sensazione di pulizia e candore. 

In questo modo, igienico e impermeabile, HI-MACS ha creato un ambiente animato da forti e suggestivi contrasti, grazie all’accostamento con il parquet scuro e al nero degli accessori e dei mobili, così come alle vecchie travi di legno del soffitto e ai particolari in ferro delle finestre. 

Per uno spirito contemporaneo ed efficiente, calato nella struttura di un tempo.