Design

I tavoli curvilinei di Machael Bietz: l’incontro tra design e psicologia

Giugno 15, 2016
Avatar

scritto da:

I tavoli curvilinei di Machael Bietz: l’incontro tra design e psicologia

Divani intrecciati, tavoli curvilinei e tanto altro. È la nuova trovata della mente creativa dell’artista Michael Beitz, che affronta la complessità dei rapporti umani e del loro relativo impatto psicologico in alcuni oggetti di uso quotidiano.

 

Un nuovo modo di concepire il design, molto più introspettivo rispetto a quanto siamo abituati, che lo proietta di default tra gli scultori più interessanti degli ultimi tempi.

 

A testimoniare questa nuova vena artistica di Beitz è la collezione Not Now, di cui fa parte anche il tavolo di legno ondulato, simbolo dell’ultima produzione, i tavoli da pic nic outdoor Whippy e la Fan House, una facciata architettonica caratterizzata da una grande elica posta all’interno.

 

Beitz, noto per cercare sempre una combinazione alternativa tra design e sentimenti concettuali, stravolge la funzionalità di ogni singolo pezzo, nel tentativo di trovare un significato culturale dei mobili per la casa.

 

Ogni oggetto diventa così un vero e proprio luogo d’interazione sociale, trasformando oggetti familiari in spazi al limite tra l’alienazione e il conforto. Guardare per credere.