Icone Luce, la lampada Caveau che custodisce la luce Icone Luce, la lampada Caveau che custodisce la luce
Design

Icone Luce, la lampada Caveau che custodisce la luce

Scritto da Redazione |

23 Giugno 2016

Si ispira ai depositi di sicurezza delle banche l’ultimo prodotto brevettato da Icone Luce, la lampada che reinterpreta il concetto stesso di illuminazione ponendosi come uno scrigno pensato per custodire la luce e per questo chiamata Caveau.

 

Per crearla, il designer Marco Pagnoncelli ha lavorato per fondere, da un lato, le caratteristiche tipiche del faretto e, dall’altro, le dimensioni di una lampada a parete, senza rinunciare alle necessarie qualità di discrezione, garantite dalla messa a punto di un sofisticato sistema a scomparsa.

 

La lampada, che monta un circuito LED 24 volt la cui intensità luminosa è regolabile mediante una comoda pulsantiera, è costituita da un disco sottile di 6 mm a circonferenza smussata, in modo tale da facilitare l’applicazione alla parete in maniera quasi mimetica, senza creare alcun tipo di ingombro nella stanza.

 

Inoltre, l’installazione dell’impianto luminoso Caveau non necessita di alcun tipo di intervento murario, al contrario la lampada s’inserisce agevolmente e altrettanto facilmente può essere rimossa, a partire dalla porzione incassata atta a contenere la centralina elettronica di comando, progettata secondo elevati standard tecnologici in termini di domotica e alimentazione energetica.

 

La lampada Caveau rappresenta la soluzione ideale per ogni tipo di ambiente, capace di arricchire e valorizzare gli spazi senza invaderli: praticamente invisibile da chiusa, al momento dell’apertura è possibile sistemare il disco nell’angolazione migliore rispetto alle esigenze di illuminazione; una volta aperta totalmente, l’elemento mobile si trova in posizione perpendicolare rispetto alla parete e parallela al pavimento.

 

L’alto livello di automazione della lampada garantisce il massimo grado di funzionalità, in accordo con la filosofia che esprime ogni proposta firmata Icone Luce, una combinazione eccellente di estetica ed efficienza.

Questo articolo parla di:

Precedente

Intervista esclusiva ad Alessandra Baldereschi: il mio design parla al cuore

Successivo

Collezione Cleo, la visione outdoor firmata Talenti

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite
Design

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite

Lo studio di architettura PEIA Associati ha di recente completato il restyling della prestigiosa Sala XIX delle Nazioni Unite a...

CURA,  le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus
Architettura

CURA, le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus

In risposta all’attuale pandemia di coronavirus, gli architetti italiani Carlo Ratti e Italo Rota hanno progettato CURA...

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group
Design

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group

Terratinta Group è un’azienda leader sul mercato Nord Europeo nel settore delle piastrelle in grés porcellanato ed...