Kartell Kids, i più piccoli diventano protagonisti Kartell Kids, i più piccoli diventano protagonisti
Design

Kartell Kids, i più piccoli diventano protagonisti

Scritto da Redazione |

24 Maggio 2016

Il paese dei balocchi, immaginato da milioni di bambini e descritto mirabilmente da Carlo Collodi nel suo Pinocchio, è finalmente realtà. Grazie a Kartell, che l’ha costruito per noi.

 

Ha infatti appena debuttato Kartell Kids, l’ultima collezione del marchio che ha fatto la storia del design italiano, ma questa volta l’intento non è arredare appartamenti, case o grattacieli, bensì le camerette dei più piccoli.

 

Ecco dunque un puzzle multicolore di pezzi dal carattere fresco e giocoso, che riunisce i classici dell’infanzia, rivisitati in nuovi colori, e creazioni inedite scaturite dalle brillanti menti di un esercito di designer.

 

Si parte dai prodotti già presenti nel catalogo, come la libreria Bookworm firmata da Ron Arad e la lampada Fl/y di Ferruccio Laviani, che vengono riadattati in tonalità fluo e in sfumature pastello dal mood particolarmente ludico.

 

Numerose invece le nuove proposte: Clip Clap, il tavolino-scrittoio ad altezza regolabile realizzato da Ferruccio Laviani, direttore creativo del team, che ha scelto di utilizzare blocchetti di plastica colorata per le gambe che sorreggono il piano, richiamandosi all’immagine familiare dei Lego; Airway, l’altalena trasparente disegnata da Philippe Starck; Discovolante e Testacalda, rispettivamente una macchinina e un trattore ideati da Piero Lissoni; H-horse, un cavalluccio a dondolo in metacrilato trasparente progettato dal giapponese Nendo.

 

Tante idee, una sola ispirazione comune: quella di creare oggetti vicini al mondo dei bambini, semplici, resistenti, ma soprattutto capaci di esprimere gioia e amore, due ingredienti essenziali nella vita di ciascuno di noi.

Questo articolo parla di:

Precedente

HOM, la collezione di arredi termici firmata Davide Vercelli

Successivo

FARGO 80/150, le sedute design di SpHaus

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite
Design

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite

Lo studio di architettura PEIA Associati ha di recente completato il restyling della prestigiosa Sala XIX delle Nazioni Unite a...

CURA,  le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus
Architettura

CURA, le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus

In risposta all’attuale pandemia di coronavirus, gli architetti italiani Carlo Ratti e Italo Rota hanno progettato CURA...

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group
Design

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group

Terratinta Group è un’azienda leader sul mercato Nord Europeo nel settore delle piastrelle in grés porcellanato ed...