L’Opificio, tessuti sartoriali tra design e fashion L’Opificio, tessuti sartoriali tra design e fashion
Design

L’Opificio, tessuti sartoriali tra design e fashion

Scritto da Redazione |

04 Ottobre 2016

Una grande tradizione familiare di passione per la sartorialità. Si potrebbe riassumere così, in una sola frase, la storia de “L’Opificio”, azienda tessile torinese guidata dai fratelli Paola, Barbara e Federico Bertoldo: abbiamo scoperto il loro entusiasmo a Cer-Sail, la mostra evento svoltasi a Bologna in occasione di Cersaie 2016.

 

 

Racconta Paola:

“Siamo specializzati nella produzione di tessuti da rivestimento e prodotto finito soffice, come cuscini, trapuntini e altri complementi. Siamo anche, e soprattutto, una famiglia, orgogliosa di fare impresa 100% Made in Italy. Tra l’altro, Barbara arriva dal mondo della moda: è lei la nostra designer e a lei si deve la speciale preziosità delle nostre collezioni, confortevoli e gioiose, ma sempre eleganti, in bilico tra design e fashion. Inoltre, seguiamo in azienda ogni fase del processo di realizzazione delle varie tipologie di tessuti, rigorosamente senza l’utilizzo di formaldeide”.

 

Velluti d’arredamento ignifughi, carte da parati ma anche tanta, tanta contaminazione: uno spirito poliedrico che emerge nelle collaborazioni creative, tra cui le sei versioni speciali della lounge-chair di Nigel Coates realizzate con Gebrüder Thonet Vienna e la carta da parati con Inkiostro Bianco.

 

Numerose, allegre e originali le proposte presenti in catalogo: tra queste Bloom, un mix di decori pennellati e riflessi metallici; Unit, resistente come solo l’intreccio di fibre naturali, lino e cotone, può essere; Ikat, per atmosfere asiatiche, reinterpretate in chiave macro e multicolore.

 

Qualità, raffinatezza, amore: perché a L’Opificio la sartorialità è una questione di emozione.

Questo articolo parla di:

Precedente

Impatia, se il design è un gioco da ragazzi

Successivo

Coco-Mat firma gli arredi del Relais Borgo Campello

CURA,  le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus
Architettura

CURA, le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus

In risposta all’attuale pandemia di coronavirus, gli architetti italiani Carlo Ratti e Italo Rota hanno progettato CURA...

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group
Design

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group

Terratinta Group è un’azienda leader sul mercato Nord Europeo nel settore delle piastrelle in grés porcellanato ed...

Scarabeo Ceramiche, il sistema FOLD per i mini lavabi
Design

Scarabeo Ceramiche, il sistema FOLD per i mini lavabi

Una soluzione smart e di facile applicazione per ambienti piccoli: è il sistema FOLD, disegnato da Emo design e nato...