Madrid, un appartamento di colore e allegria Madrid, un appartamento di colore e allegria
Design

Madrid, un appartamento di colore e allegria

Scritto da Redazione |

13 Maggio 2016

Teresa Sapey è un architetto di origine italiana che da tempo ha scelto di vivere a Madrid, facendo della Spagna la propria patria d’elezione. Radici italiane e spirito spagnolo sono perciò gli ingredienti principali che hanno ispirato lo stile esplosivo del suo flat madrileno, allegro e coloratissimo.

 

L’intero appartamento ruota attorno alla zona living, il cuore conviviale della casa, pensato per essere il luogo ideale in cui accogliere gli amici, facendoli accomodare sui grandi divani disegnati direttamente dalla proprietaria, circondati da arredi vintage dal forte impatto estetico, come i tavoli d’epoca in legno.

 

Attorno, opere d’arte e pezzi di design, che puntellano non solo il soggiorno ma tutti gli spazi della casa: si va dalla poltrona Barcelona di Ludwing Mies va der Rohe alla lampada Arco dei fratelli Castiglioni, fino ai vasi di Fornasetti e alle creazioni di Michele De Lucchi e Giancarlo Fassina. Spuntano qua e là serigrafie d’autore, come le Marilyn di Andy Warhol e le opere multicolore di Joan Mirò, testimonianza evidente del sofisticato gusto estetico e artistico della Sapey.

 

Dal punto di vista della distribuzione degli ambienti interni, un lungo corridoio collega il salotto con la cucina moderna, dotata di una cappa dal gusto minimale realizzata in acciaio e di alti sgabelli bianchi, mentre un’area più ritirata è dedicata alla zona notte, comprendente bagno e camere da letto.

 

Ma il tocco di stile che rende davvero speciale l’appartamento sta tutto nelle scelte cromatiche. Infatti, per quanto riguarda la colorazione delle pareti interne, l’architetto ha optato per un abbagliante total white, che finisce per porsi come lo sfondo più adatto ad esaltare non solo la collezione d’arte e design distribuita nella zona giorno, ma soprattutto l’esplosione di colori che scalda la zona notte. Qui, tappeti, cuscini, asciugamani, poltrone e numerosi altri dettagli di stile formano un arcobaleno di tinte fluo, dal color mango al fragola fino alle trame arlecchinesche.

 

Artigianato e tradizione, vocazione pop e allegria mediterranea sono alla base della ricetta per una casa accogliente progettata come se fosse una tela di Picasso, con linee spigolose e colori saturi, in cui tutto parla di divertimento e di felicità. Perché il messaggio sia davvero uno solo: viva la vida.

Questo articolo parla di:

Fotografie di Alba Garcia

Precedente

Iittala e Issey Miyake, arredare la casa tra Europa e Asia

Successivo

Natuzzi Italia, un 2016 sfavillante

Anguera, per costruire una casa basta un manuale
Architettura

Anguera, per costruire una casa basta un manuale

Avete presente il classico manuale IKEA, quello capace di trasformare ciascuno di noi in un carpentiere (o quasi) tramite...

Cuckooz Nest, lo spazio per genitori e figli sceglie Arper
Design

Cuckooz Nest, lo spazio per genitori e figli sceglie Arper

La gestione dei figli, delle loro esigenze e dei loro spostamenti, è oggi una delle principali sfide che affrontano le...

 La nuova Galleria Massimo De Carlo a Casa Corbellini-Wassermann a Milano
Architettura

La nuova Galleria Massimo De Carlo a Casa Corbellini-Wassermann a Milano

Nel 1934 il celebre architetto milanese Piero Portaluppi ha progettato Casa Corbellini-Wassermann a Milano, una prestigiosa...