MINA, la collezione Innesto per rubinetti in cocciopesto MINA, la collezione Innesto per rubinetti in cocciopesto
Design

MINA, la collezione Innesto per rubinetti in cocciopesto

Scritto da Redazione |

25 Luglio 2016

MINA è un’azienda familiare che ha fatto dell’attenzione alla materia prima e della qualità artigianale applicata alla produzione industriale le parole d’ordine di una filosofia produttiva tutta orientata verso la realizzazione di rubinetteria di alta gamma concepita per valorizzare gli ambienti bagno e cucina esplorando le numerose potenzialità dell’acciaio inox (AISI 316L).

 

Ma cosa accade quando la tradizione dell’acciaio inossidabile targata MINA incontra l’antica tecnica del cocciopesto? Nasce l’innovativo progetto Innesto, che comprende una serie di miscelatori le cui superfici presentano un rivestimento inedito (in cocciopesto, appunto), lo stesso che li unisce a ciotole e lavabi in abbinamento, prodotti nella medesima finitura.

 

Il cocciopesto, della cui esistenza si hanno testimonianze risalenti persino all’epoca di Roma Antica, è un impasto costituito da grassello di calce, pozzolana e sabbia che può essere arricchito mediante l’introduzione di polveri minerali, terre e ossidi per ottenere colorazioni e finiture sempre nuove e diverse.

 

I rubinetti così realizzati si distinguono, oltre che per l’originalità e la bellezza esteriore, anche per le caratteristiche di resistenza, durevolezza e incredibile duttilità garantite proprio dall’impiego di una materia versatile e robusta come il cocciopesto.

 

Con la collezione Innesto, MINA propone dunque al pubblico un linea di prodotti design d’eccellenza, frutto dell’inesausto studio progettuale dell’azienda, che questa volta ha saputo raccogliere l’eredità proveniente dal passato al fine di trasformarla in una risorsa esclusiva e di elevato valore estetico per il futuro dell’arredo bagno.

Questo articolo parla di:

Precedente

Maison & Object, la proposta “artistica” di WallPepper a Parigi

Successivo

Rio 2016, il futuro dell’Italia illuminato da .exnovo

Makà, la lampada industrial di Marc Sadler per OLEV
Design

Makà, la lampada industrial di Marc Sadler per OLEV

Stile industriale, versatilità totale.  Si chiama Makà la nuova lampada progettata da Marc Sadler per il 2020 di OLEV: una...

 Casa SR, la nuova spazialità di una casa vacanze in Puglia
Architettura

Casa SR, la nuova spazialità di una casa vacanze in Puglia

Un’abitazione dalla doppia natura, una pubblica e una privata, che corrispondono rispettivamente all’asse est-ovest e...

Le nuove finiture metalliche di antoniolupi
Design

Le nuove finiture metalliche di antoniolupi

antoniolupi presenta le nuove finiture preziose pensate per arricchire le iconiche collezioni in Flumood del brand: il calore...