Design

Mina, la qualità del vetro riciclato per la collezione REvitrum

Agosto 1, 2017
Avatar

scritto da:

Mina, la qualità del vetro riciclato per la collezione REvitrum

Mina è un’azienda familiare impegnata, fin dall’inizio degli anni 50, a coniugare l’esperienza e l’efficienza artigianale con il gusto per il progetto, la qualità industriale certificata e il legame con la materia prima, prendendo poi la decisione, nel 1998, di produrre un’intera gamma di rubinetteria completamente in acciaio inossidabile, un materiale che è ormai l’asse portante del brand. 

Oggi Mina lancia una nuova sfida, quella di vestire l’acciaio inox con dettagli in vetro reused: è REvitrum, la nuova proposta dell’azienda per la rubinetteria, un’ulteriore espressione di sartorialità industriale. 

L’obiettivo è quello di dare una seconda vita alle lastre in vetro stampato di recupero, rigenerate con un processo di lavorazione artigianale che le curva e le adatta per assecondare le forme delle canne in acciaio inox proposte da Mina. 

Il vetro e l’acciaio così si congiungono e diventano materia che si modella e prende forma: una produzione su misura destinata ad impreziosire l’ambiente con dettagli vintage dal gusto industriale, mantenendo la pulizia e il rigore formale tipici del marchio. 

Ogni pezzo unico è accompagnato da un documento che ne certifica la provenienza e vede l’esperienza artigianale unita alla forza del processo industriale sposarsi con un’anima ecosostenibile: da qui la scelta di associare all’acciaio inox, riciclabile al 100%, un materiale reused come il vetro stampato, che può provenire da vetrerie, da lastre ormai fuori produzione, ma anche da un vetro rotto di una porta dal sapore retrò. 

Un modo per sottolineare ancora una volta, oltre all’attenzione alla qualità che è alla base di una rubinetteria di alta gamma come quella firmata Mina, la responsabilità ambientale dell’azienda e il contributo che ognuno può dare alla crescita di un’economia circolare.