Design

Morelato, si chiama Alì l’ultima creazione di Ugo La Pietra

Settembre 7, 2016
Avatar

scritto da:

Morelato, si chiama Alì l’ultima creazione di Ugo La Pietra

Antica e prestigiosa è la storia dell’azienda veronese Morelato, tra i più solidi baluardi del Made in Italy per quanto riguarda la lavorazione artigianale del legno e la realizzazione di mobili eleganti, al tempo stesso classici e contemporanei.

 

Altrettanto importante è però anche la sua collaborazione di lunga data con l’artista e designer poliedrico Ugo La Pietra, già ideatore e autore per il marchio Morelato di pezzi d’arredo capaci di distinguersi per l’altissima qualità, a partire dalla sapiente selezione dei materiali più pregiati.

 

Abbiamo dunque già imparato ad apprezzare il suo lavoro, per esempio con Aurelia, la raffinata poltrona in legno di ciliegio con braccioli impiallacciati, oppure grazie a Giano, il mobile contenitore versatile e minimale dalle linee geometriche, realizzato in legno di zebrano e caratterizzato da una speciale superficie lavorata a lesene.

 

 

Ma l’ultimo nato nella collezione Morelato firmata Ugo La Pietra si chiama Alì ed è un tavolino di servizio fabbricato in legno di ciliegio, trasformabile grazie alle comode alette laterali applicate, tramite le quali può allungarsi fino a 71 cm, partendo dai 40 cm originari.

 

Tutti oggetti di grande charme, essi sono adatti ad essere collocati in ogni ambiente della casa, rendendo onore alla grande tradizione ebanista italiana, di cui Morelato è da sempre eccelso portabandiera.