Natuzzi Italia, un 2016 sfavillante Natuzzi Italia, un 2016 sfavillante
Design

Natuzzi Italia, un 2016 sfavillante

Scritto da Redazione |

16 Maggio 2016

Pare proprio che il 2016 si stia dimostrando un anno sfavillante in casa Natuzzi. Dopo aver brillato in aprile al Salone del Mobile di Milano, la collezione di complementi d’arredo proposta per l’anno in corso continua a mietere successi, forte di una tradizione manifatturiera d’eccellenza e della proficua collaborazione con alcuni dei maggiori designer oggi in circolazione, anche di caratura internazionale.

 

Le novità sono molte, a partire dalla produzione di divani, storico cavallo di battaglia dell’azienda pugliese. Il pezzo forte si chiama Hermann, un’idea nata grazie al contributo creativo fornito dallo Studio Memo: si tratta di un nuovo sistema modulare che garantisce sedute comode, profonde, dotate di elementi chaise-longue, con schienali bassi e un sostegno metallico esterno, per un imbottito dalle linee dinamiche ed essenziali.

 

Ancora pensando alla zona living, da segnalare la poltrona Re-vive, un esemplare unico al mondo in grado di autoregolarsi per meglio adattarsi ai movimenti del corpo. Spiccano poi i nuovi rivestimenti, sviluppati dal Centro Stile Natuzzi e caratterizzati dall’impiego di pelli e tessuti naturali, con imbottiture innovative per un maggiore comfort.

 

Spostandoci sul fronte dining, a dominare è la collezione Leggera, realizzata dal designer Victor Vasilev in omaggio al talento e alla creatività dell’architetto Giò Ponti. La linea comprende il tavolo da pranzo Leggero e la poltroncina Lisa, entrambi disponibili in due varianti materiche, noce e rovere, e, nel caso della seduta, in doppia versione con o senza braccioli.

 

Si aggiunge poi tutta una serie di proposte pensate per arricchire e valorizzare la zona notte, includendo letti, lampade, tappeti, vasi, laddove ogni pezzo si accomuna agli altri per il gusto semplice e minimalista, oltre che per la qualità della lavorazione e dei materiali selezionati.

 

Un catalogo che si distingue nel segno dell’armonia estetica e della qualità funzionale, riconfermando Natuzzi Italia come uno dei brand più rappresentativi del Made in Italy.

Questo articolo parla di:

Precedente

Madrid, un appartamento di colore e allegria

Successivo

Pininfarina, tre collaborazioni per nuovi orizzonti

SIA Hospitality Design 2019, Matrix4Design incontra Megius
Design

SIA Hospitality Design 2019, Matrix4Design incontra Megius

La vocazione alla qualità del prodotto e al benessere della persona è da sempre il tratto distintivo di Megius, marchio di...

ADI Index 2019, l’architettura in un cioccolatino
Architettura

ADI Index 2019, l’architettura in un cioccolatino

L’architettura in un cioccolatino. Sorprende e incuriosisce la scelta dell’ADI Design Index 2019 di selezionare come...

Abimis, la cucina custom-made per Peter Zec a Essen
Design

Abimis, la cucina custom-made per Peter Zec a Essen

Siamo a Essen, in Germania, una città dalla duplice anima: da un lato la grande storia dell’industria siderurgica locale...