Oceano, una nuova cappa per la collezione Falmec Oceano, una nuova cappa per la collezione Falmec
Design

Oceano, una nuova cappa per la collezione Falmec

Scritto da Redazione |

15 Giugno 2017

In natura, la produzione di ioni atmosferici (principali fautori del benessere psicofisico) è dovuta a fenomeni come fulmini, cascate e onde marine: oggi però questo processo viene ricreato da Falmec anche all’interno degli ambienti domestici, grazie alla collezione di cappe aspiranti E.ion® System che, mediante la ionizzazione bipolare controllata, agisce eliminando i cattivi odori fino al 95% e tutti quegli agenti inquinanti e irritanti come batteri, polveri, fumi nocivi, gas di scarico e sostanze chimiche. 

Di questa innovativa collezione fa parte la nuova cappa Oceano, minimale e geometrica nelle linee, pensata per assicurare performance straordinarie sia nella filtrazione degli odori, sia nella sanificazione degli ambienti e in grado di aspirare lungo tutta la sua struttura, raggiungendo così una superficie molto più ampia di aspirazione.

Come tutte le altre soluzioni con tecnologia E.ion® System (Mare, Spring, Zephiro, Marilyn, Lumière, Eolo, Twister, Rubik e Libra) anche Oceano è caratterizzata da un sensore a forma di “fogliolina”,  ormai simbolo ben riconoscibile della collezione, fatto per rilevare la presenza di agenti nemici, misurando la qualità dell’aria domestica attraverso il cambiamento della colorazione del sensore. 

Il processo di riequilibrio avviene in modo automatico: quando la qualità dell’aria peggiora, il sistema di ionizzazione si riattiva da solo; inoltre, non diffondendo l’ozono nell’ambiente domestico, la ionizzazione bipolare controllata assicura una straordinaria purificazione e sanificazione dello spazio, e un significativo miglioramento dell’umore e della concentrazione di chi vive la casa. 

Alla tecnologia innovativa, Oceano e tutte le cappe E.ion® System uniscono infine un design esclusivo e un sistema che permette una facile installazione, poiché non necessita di tubazioni per lo scarico esterno di fumi e odori, né di lavori di muratura: questo si traduce in risparmio energetico e comfort termico ottimale, con un migliore impatto estetico e una maggiore versatilità di collocazione all’interno dell’ambiente cucina.

Questo articolo parla di:

Precedente

Ribot, il teak outdoor firmato Marc Sadler

Successivo

Fontanot, una scala design per Il Sereno a Como

Emergenza COVID-19, Carlo Ratti Associati racconta in esclusiva il progetto CURA
Architettura

Emergenza COVID-19, Carlo Ratti Associati racconta in esclusiva il progetto CURA

In una situazione eccezionale come quella che stiamo vivendo, una pandemia globale a cui è seguita un’emergenza sanitaria...

Makà, la lampada industrial di Marc Sadler per OLEV
Design

Makà, la lampada industrial di Marc Sadler per OLEV

Stile industriale, versatilità totale.  Si chiama Makà la nuova lampada progettata da Marc Sadler per il 2020 di OLEV: una...

 Casa SR, la nuova spazialità di una casa vacanze in Puglia
Architettura

Casa SR, la nuova spazialità di una casa vacanze in Puglia

Un’abitazione dalla doppia natura, una pubblica e una privata, che corrispondono rispettivamente all’asse est-ovest e...