Smeg e Dolce&Gabbana, ecco i frigoriferi dell’antica Sicilia Smeg e Dolce&Gabbana, ecco i frigoriferi dell’antica Sicilia
Design

Smeg e Dolce&Gabbana, ecco i frigoriferi dell’antica Sicilia

Scritto da Redazione |

20 Aprile 2016

La tradizione, la leggenda, il folklore, la letteratura. Suggestioni che vengono da lontano, che nascono nei recessi di una Sicilia arcaica e multiforme, ma piena di vita. Esattamente come pieni di vita, di colore, di arte, di allegria, sono i 100 frigoriferi in edizione limitata nati dall’inedita collaborazione tra Smeg, regina degli elettrodomestici di ultima generazione, e la maison Dolce&Gabbana, da sempre legata ai costumi e alla cultura della terra di Sicilia.

 

Il risultato è uno straordinario esperimento di design, che ha visto il coinvolgimento dello storico frigorifero Fab28 prodotto da Smeg, le cui linee arrotondate in stile così elegantemente Fifities sono state rivisitate creativamente dai migliori artisti e artigiani siciliani, chiamati a dare libero sfogo alla loro fantasia.

 

Sono nate così decorazioni esuberanti e uniche, che rimandano alle tradizioni di Trinacria, dal teatro delle marionette, agli antichi carretti, ai pupi che riproducono i grandi personaggi dell’epica carolingia, fino all’Orlando Furioso ariostesco, in un tripudio di forme e tinte luminose che ha richiesto ben 240 ore di lavorazione per ogni esemplare.

 

I maestri dell’artigianato isolano, appositamente selezionati dal blasonato duo di stilisti, si sono divertiti a giocare con la memoria, tra mitologia e simboli devozionali, traendo ispirazione alle decorazioni delle pregiatissime maioliche e reinterpretando così le proprie radici per adattarle alla qualità tecnologica degli elettrodomestici targati Smeg, azienda in grado di non tradire nemmeno in questa occasione la vocazione innovativa che la contraddistingue.

 

I frigoriferi, tutti eccezionali pezzi unici, rappresentano dunque l’essenza del Made in Italy, da sempre in sospeso tra l’omaggio al passato e la spinta originale verso il futuro. Così, alla luce di ciò, non stupisce il fatto che i primi modelli siano stati presentati negli spazi del Metropol proprio durante la Design Week milanese, vetrina internazionale di primo piano in cui esporre il meglio dell’abitare italiano.

 

Prossima tappa la cucina di casa, per respirare, in ogni stagione e ad ogni latitudine, il profumo dell’estate mediterranea.

Questo articolo parla di:

Precedente

Thermoreal SM, il nuovo sistema di isolamento termico firmato SanMarco

Successivo

Aeroporto di Istanbul, all’italiana Daliform Group la commessa per la pavimentazione

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite
Design

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite

Lo studio di architettura PEIA Associati ha di recente completato il restyling della prestigiosa Sala XIX delle Nazioni Unite a...

CURA,  le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus
Architettura

CURA, le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus

In risposta all’attuale pandemia di coronavirus, gli architetti italiani Carlo Ratti e Italo Rota hanno progettato CURA...

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group
Design

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group

Terratinta Group è un’azienda leader sul mercato Nord Europeo nel settore delle piastrelle in grés porcellanato ed...