The Ode Lamp, una riflessione design sull’uomo e la luce The Ode Lamp, una riflessione design sull’uomo e la luce
Design

The Ode Lamp, una riflessione design sull’uomo e la luce

Scritto da Redazione |

09 Maggio 2016

Ode. Hanno scelto il nome più poetico che esista Sam Hecht e Kim Colin, i designer dello studio britannico Industrial Facility, per creare, in collaborazione con la storica azienda Herman Miller, una serie di lampade dal gusto minimale che, con le loro linee essenziali e liriche, vogliono indagare il rapporto millenario dell’uomo con la luce.

 

The Ode Lamp, ecco il nome completo del progetto, si presenta come una collezione di lampade LED disponibili in un’ampia gamma di altezze e misure, il che le rende capaci di adeguarsi con facilità ad ogni tipologia di ambiente e superficie.

  

Declinabili in una doppia versione cromatica, bianca o nera, le lampade realizzate per Herman Miller sono pensate per avvolgere gli ambienti in una luce soffusa e rilassante, rendendole una soluzione perfetta per la collocazione su supporti quali tavoli e scrivanie. E’ inoltre possibile orientarsi anche verso le proposte free-stand, che garantiscono stabilità su qualsiasi tipo di pavimentazione.

 

Il meccanismo di accensione e spegnimento delle lampade è affidato ad una speciale tecnologia touch, che consente peraltro di regolare il fascio luminoso in maniera intuitiva in base alle esigenze del momento.

 

Il design organico ed essenziale diventa perciò elegante veicolo di un sistema luminoso mai abbagliante, e si pone come vero e proprio valore aggiunto nell’arredo degli interni, aumentando, con classe e discrezione, l’impatto estetico degli ambienti.

 

Una creazione in bilico tra filosofia e design, un’affascinante riflessione nell’attrazione istintiva dell’uomo verso la luce.

Questo articolo parla di:

Fotografie di www.hermanmiller.com

Precedente

MADII, la Collezione Viaggio ispirata a Ulisse

Successivo

Collezione Millelegni, la soluzione ideale per il Villaverde Resort

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite
Design

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite

Lo studio di architettura PEIA Associati ha di recente completato il restyling della prestigiosa Sala XIX delle Nazioni Unite a...

CURA,  le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus
Architettura

CURA, le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus

In risposta all’attuale pandemia di coronavirus, gli architetti italiani Carlo Ratti e Italo Rota hanno progettato CURA...

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group
Design

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group

Terratinta Group è un’azienda leader sul mercato Nord Europeo nel settore delle piastrelle in grés porcellanato ed...