Design

Thonet, i tavoli per ogni esigenza

Luglio 14, 2017

scritto da:

Thonet, i tavoli per ogni esigenza

Un tavolo non è mai soltanto un tavolo: è il luogo attorno a cui riunirsi con la famiglia, con gli amici o con i colleghi, lo spazio dove studiare, chiacchierare, lavorare, discutere o mangiare, dove trascorrere insomma alcuni dei momenti più importanti della nostra vita. 

Per questo Thonet presenta in catalogo tre modelli di tavolo capaci di rispondere esattamente alle esigenze fluide degli spazi contemporanei: la collezione S 1090, presentata quest’anno, include due diverse panche coordinate per accomodare fino a dieci persone, mentre la serie S 1070 comprende tavoli in tubolare d’acciaio dotati di pannelli estraibili che permettono di dar spazio anche ad ospiti imprevisti. 

Particolarmente accogliente è inoltre il tavolo 1060, con la sua superficie morbida al tatto e le sue forme fluide e organiche: un modello contemporaneo, ma allo stesso tempo pienamente inserito nella tradizione Thonet grazie al telaio in massello curvato. 

La collezione S 1090 è stata progettata dal designer Randolf Schott, ispirandosi anche ai refettori conventuali, per interpretare l’esigenza di avere in casa un grande tavolo da pranzo attorno al quale ritrovarsi e socializzare: questa idea lo ha ispirato nella progettazione del tavolo massello S 1090, lungo ben 2,5 metri, e delle due diverse panche coordinate che offrono spazio a un nutrito gruppo di persone.

La collezione è caratterizzata da un mix variegato e intrigante di materiali: dal legno del piano del tavolo, delle sedute e dello schienale, disponibile in frassino e rovere massello o impiallacciato, all’acciaio piatto curvato dei telai, passando per gli elementi in legno curvato della traversa opzionale del tavolo; quest’ultima si presta poi come pratico poggiapiedi che garantisce una postura rilassata e separa in modo discreto le persone sedute una di fronte all’altra. 

La forma delle panche rimanda a quella del piano massello del tavolo dimezzato in senso longitudinale; la sagoma leggermente a barca del piano del tavolo agevola invece la seduta; molto pregevoli dal punto di vista estetico sono inoltre i bordi che presentano uno smusso caratterizzato da una lieve torsione. 

Il tavolo 1060 disegnato da Jorre van Ast è invece un esempio riuscito di sintesi fra la tradizionale curvatura del legno ideata da Thonet – gli elementi in massello curvato che formano la base del tavolo sono un omaggio all’eredità storica di casa Thonet – e il linguaggio formale geometrico contemporaneo. 

Il piano rettangolare con gli angoli arrotondati si presenta in tutta la sua leggerezza estetica: è appoggiato su due coppie di gambe che si dividono alla sommità formando verso il basso una V rovesciata e sono collegate fra di loro da una snella traversa in legno che corre sotto al piano del tavolo. 

Le forme organiche e il senso di calore trasmesso dal legno fanno perciò di questo tavolo il protagonista di piacevoli momenti conviviali tra le pareti di casa o l’accogliente punto d’incontro nelle moderne sale riunioni. 

Infine, il tavolo da pranzo S 1070 disegnato da Glen Oliver Löw e ispirato allo stile Bauhaus è realizzato con i tradizionali materiali di casa Thonet: il tavolo, dotato di un sobrio piano in legno di faggio, frassino, rovere o noce, sembra quasi sospeso, leggero, sull’elegante e slanciato telaio in tubolare d’acciaio, mentre le gambe curvate a U sono collegate in senso longitudinale da una traversa in tubolare d’acciaio che corre lungo il pavimento. 

Grazie al design stilizzato, curato nei minimi dettagli, e al materiale impiegato, il tavolo si inserisce in qualsiasi ambiente abitativo e lavorativo creando un insieme armonioso con gli altri mobili; le versioni S 1071 e S 1072 presentano inoltre una pratica funzionalità, utile per aggiungere posti a tavola: i pannelli integrati consentono, infatti, di allungare il tavolo in un batter d’occhio. 

Perché un tavolo non è mai soltanto un tavolo, e a casa Thonet lo sanno molto bene.