Toncelli, la cucina professionale trasloca dentro casa Toncelli, la cucina professionale trasloca dentro casa
Design

Toncelli, la cucina professionale trasloca dentro casa

Scritto da Redazione |

10 Ottobre 2016

Per gli chef professionisti la cucina è luogo di lavoro e laboratorio d’arte, l’ambiente ideale che deve soddisfare gli stessi standard di perfezione delle pietanze che lì vengono create. Ma coloro che si sentono cuochi nell’anima, che sperimentano dentro casa ricette personali che nulla avrebbero da invidiare ai ristoranti stellati?

 

Per tutti loro c’è il nuovo programma Chef de Cuisine di Toncelli, studiato dall’azienda toscana in collaborazione con Emanuele Scarello, titolare di due stelle Michelin al ristorante “Agli Amici” di Udine, per portare nella cucina di casa la tecnologia e la performance dello spazio kitchen professionale.

 

 

Chef de Cuisine prevede dunque una Base e una Colonna, entrambe super accessoriate grazie alla presenza di tutti gli utensili indispensabili per il mestiere gourmet, già incorporati nella struttura.

 

La Base, integrabile in qualsiasi modello delle collezioni Toncelli, è un volume sormontato da un piano cottura privo di interruzioni, equipaggiato con piastra a induzione, teppanyaki, wok e due taglieri per la verdura e la carne, suddiviso internamente in mensole e ampi cassetti, dove sono sistemati piatti, pentole e altri arnesi ordinatamente riposti in supporti di Corian.

 

La profondità delle ante, veri e propri parallelepipedi di 6 cm di spessore apribili a 160 gradi, consente inoltre di appendere coltelli, mestoli e coperchi, con una straordinaria ottimizzazione funzionale.

 

Per quanto riguarda la Colonna, le stoviglie e gli altri strumenti si mescolano ai vani dispensa e agli elettrodomestici, tra i quali il forno a vapore con sottovuoto, il forno tradizionale o a microonde; d’altro canto un piano estraibile agevola le fasi di preparazione che anticipano la cottura delle pietanze.

 

Per vere cene da chef, anche se non lo siete.

Questo articolo parla di:

Precedente

Novità Seating GO: intervista esclusiva all’architetto Letizia Lionello

Successivo

Wall&Decò, nuove grafiche e rivestimenti a Cersaie 2016

Milk, lampada o bottiglia di latte?
Design

Milk, lampada o bottiglia di latte?

Una lampada o una bottiglia di latte? È il mondo della pop art ad ispirare la nuova lampada Milk, disegnata da Emmanuel Gallina...

Dimorestudio progetta la boutique FENDI a Montecarlo
Architettura

Dimorestudio progetta la boutique FENDI a Montecarlo

Un mix di iconici arredi vintage, design contemporaneo da collezione e opere d’arte: questo è il concept elaborato da...

My Home Collection si veste di velluto
Design

My Home Collection si veste di velluto

Passione velluto. Con la sua attitudine iridescente, i colori lucenti e il tocco soft inconfondibile, il velluto...