Un angolo di Sicilia nel centro di Milano Un angolo di Sicilia nel centro di Milano
Design

Un angolo di Sicilia nel centro di Milano

Scritto da Redazione |

31 Marzo 2016

Nasce a Milano, in una ex sartoria di zona Porta Romana, un locale tutto siciliano, a partire dalla progettazione, di cui si è occupato il sicilianissimo Studio DiDeA, con sede a Palermo. Si chiama “Muddica” ed è pensato per accontentare i clienti in ogni esigenza, dalla vendita dei prodotti alla degustazione.

 

La scarsa ampiezza dello spazio, la cui metratura è di appena 50 mq, ha rappresentato una sfida non da poco, egregiamente vinta dagli architetti, che hanno previsto due ambienti, ciascuno con funzione propria, articolati su due fasce orizzontali: la parte in basso è destinata all’assaggio delle migliori specialità enogastronomiche isolane, mentre al livello superiore, tramite un apposito sistema di scaffalature, sono esposti i prodotti in vendita.

 

L’ingresso è dominato da un bancone in legno e ferro dedicato agli avventori occasionali, che possono accomodarsi su alti sgabelli in ferro nero; sul lato opposto del corridoio si trovano invece dei tavolini mobili dotati di ruote, con la possibilità di farli scorrere su una sorta di binario in ferro. Del resto, legno e ferro sono i materiali il cui impiego è stato privilegiato nell’intero locale, compresa la sala dedicata alla cena, cui si accede tramite passando sotto un arco in mattoni.

 

In effetti il muro portante in mattoni rossi, cui appartiene l’arco che collega i due ambienti del locale, così come peraltro gli antichi soffitti in legno, appartengono alla struttura preesistente, emersa durante il processo di ristrutturazione e di cui si sono volute preservare le qualità materiche.

 

Il pavimento presenta mattonelle esagonali in grès grigio, a contrasto con le piastrelle bianche old style situate dietro il bancone, di cui esaltano le finiture in ferro nero. Per quanto riguarda l’illuminazione, si è optato per una soluzione originale, sfruttando le scaffalature come supporto per i punti luminosi orientati. La luce, del resto, è già quella della Mediterraneo.

 

 

Precedente

Normann Copenhagen, le proposte 2016

Successivo

A Pino Canavese la nuova abitazione di Luca Maria Gandini

SIA Hospitality Design 2019, Matrix4Design incontra Megius
Design

SIA Hospitality Design 2019, Matrix4Design incontra Megius

La vocazione alla qualità del prodotto e al benessere della persona è da sempre il tratto distintivo di Megius, marchio di...

ADI Index 2019, l’architettura in un cioccolatino
Architettura

ADI Index 2019, l’architettura in un cioccolatino

L’architettura in un cioccolatino. Sorprende e incuriosisce la scelta dell’ADI Design Index 2019 di selezionare come...

Abimis, la cucina custom-made per Peter Zec a Essen
Design

Abimis, la cucina custom-made per Peter Zec a Essen

Siamo a Essen, in Germania, una città dalla duplice anima: da un lato la grande storia dell’industria siderurgica locale...