VIA57, la Longue Chair americana che parla danese VIA57, la Longue Chair americana che parla danese
Design

VIA57, la Longue Chair americana che parla danese

Scritto da Redazione |

23 Maggio 2016

Sarà che il Nord Europa ha sempre subito il fascino del nuovo mondo, fin da quando New York si chiamava Nuova Amsterdam. Fatto sta che la Grande Mela si riconferma a tutt’oggi uno straordinario polo d’attrazione per l’anima creativa del vecchio continente.

 

Lo scorso 13 maggio a sbarcare in grande stile sulla East Coast è stata una delegazione di eccellenze provenienti dalla Danimarca. L’occasione era la presentazione della Longue Chair VIA57, un progetto nato dall’inedita collaborazione di Republic of Fritz Hansen, storico design brand danese, con KiBiSi, studio di progettazione basato a Copenhagen, e con l’architetto Bjarke Ingels, di passaggio in città non per caso.

 

Infatti, la cerimonia ha rappresentato anche l’opportunità di celebrare la fine dei lavori del VIA57 WEST Building, l’edificio residenziale innovativo appena innalzato nel cuore di Manhattan e destinato a cambiarne lo skyline, la cui paternità spetta proprio a Ingels, indicato da Time come una delle cento personalità più influenti al mondo nel 2016, e al suo studio d’architettura BIG.

 

Tornando alla Longue Chair VIA57, che omaggia nel nome la nuova architettura, si tratta di un vero e proprio concentrato di minimalismo e versatilità, capace di unire l’essenzialità tipicamente scandinava con il pragmatismo e la funzionalità che contraddistinguono la cultura americana.

 

La seduta è stata pensata per adattarsi in modo armonico all’ingresso e all’area lounge del VIA57 WEST Building, e presenta perciò una forma tetraedrica ad angoli arrotondati, che facilitano la possibilità di disporre i diversi moduli secondo molteplici combinazioni: si può scegliere di valorizzarla come pezzo unico oppure di comporla con altri esemplari per creare un piccolo e confortevole divano.

 

Il dinamismo delle linee e la flessibilità della struttura si richiamano all’architettura geometrica dell’edificio ospitante, rappresentando una soluzione d’avanguardia, in cui le concezioni estetiche di entrambe le sponde dell’Atlantico si fondono per creare un oggetto design dall’eleganza unica.

Questo articolo parla di:

Precedente

Rami, una collezione dal design fiabesco

Successivo

NU, il soffione di Davide Vercelli moltiplica il comfort sotto la doccia

 Casa SR, la nuova spazialità di una casa vacanze in Puglia
Architettura

Casa SR, la nuova spazialità di una casa vacanze in Puglia

Un’abitazione dalla doppia natura, una pubblica e una privata, che corrispondono rispettivamente all’asse est-ovest e...

Le nuove finiture metalliche di antoniolupi
Design

Le nuove finiture metalliche di antoniolupi

antoniolupi presenta le nuove finiture preziose pensate per arricchire le iconiche collezioni in Flumood del brand: il calore...

Slowear18, il mixology bar incontra il fashion store
Architettura

Slowear18, il mixology bar incontra il fashion store

Situato nel cuore di Milano (Via Solferino 18) e progettato dallo studio italiano Visual Display, Slowear18 è una nuova...