Club Made in Italy, a Milano va in scena il business Italia-Cina Club Made in Italy, a Milano va in scena il business Italia-Cina
Architettura

Club Made in Italy, a Milano va in scena il business Italia-Cina

Scritto da Redazione |

11 Giugno 2018

Italia e Cina: un binomio di portata storica che oggi è impegnato a consolidare la sua relazione, attraverso legami di business destinati ad accrescere la ricchezza economica e culturale di entrambi i Paesi. 

È proprio questo l’obiettivo di Club Made in Italy, una realtà che ha ormai 4 anni di vita e si configura come network costituito da aziende italiane dell’arredamento e da architetti italiani che lavorano con committenze cinesi, coordinato da Federlegno Arredo Eventi, il quale si pone come attivatore di sinergie tra questi protagonisti e come “ombrello istituzionale” nei confronti del governo e delle istituzioni locali cinesi.

 A fronte dell’esigenza delle aziende coinvolte nel progetto di avere momenti di incontro fattivi con i protagonisti del business cinesi, per il 2018 sono cono stati progettati tre eventi di incontri B2B a Milano a cui partecipano developers cinesi e dedicati esclusivamente alle aziende del Club.

Il 15 e 16 maggio le aziende e gli architetti italiani del Club Made in Italy hanno dunque avuto la possibilità di interfacciarsi con due big del real estate cinese, Hainan Jian Feng Corporation e Hongkun Real Estate Development, in due articolate giornate di B2B personalizzati.

L’evento, che ha avuto luogo a Milano presso la sede di HOAA Group, ha coinvolto numerose aziende ed architetti: Anacleto Mariani, Atmosphera, Caccaro, Calligaris, Elledue, Fantoni, Formitalia, Garofoli, Molteni, OAK, Richard Ginori, Sicis e Visionnaire, Studio Marco Piva, Studio Cerri, Studio Rotella, De Ponte Studio Architects, Studio Asia e Duccio Grassi Architects.

Ai lavori delle due giornate, volti a favorire lo scambio di informazioni su progetti e opportunità di business, si è voluto inoltre abbinare un momento informale di interazione: un aperitivo di networking in una prestigiosa location affacciata su Piazza Duomo.

L’occasione è stata dunque perfetta per generare concrete opportunità di conoscenza e attività, mettendo in contatto due mondi apparentemente lontani ma in realtà accomunati dallo stesso slancio imprenditoriale e creativo, nel segno dell’innovazione di qualità. 

Noi c'eravamo e abbiamo avuto l'occasione di scambiare due parole con i designer presenti.

 

Questo articolo parla di:

Precedente

La nuova Stazione Centrale di Matera firmata Stefano Boeri

Successivo

Progress Profiles per il ristorante Cracco in Galleria

La nuova camera da letto Queen Soleil di Roberto Giovannini
Design

La nuova camera da letto Queen Soleil di Roberto Giovannini

Oggi la proposta ‘notte’ di Roberto Giovannini diventa ancora più completa: la collezione Héritage si arricchisce...

Stilnovo lancia la lampada Gravita
Design

Stilnovo lancia la lampada Gravita

Gravita è una lampada concepita nel 1969 ma mai prodotta a causa di una serie di limitazioni tecniche. Eppure oggi la...

La nuova Corte Verde di Stefano Boeri a Milano
Architettura

La nuova Corte Verde di Stefano Boeri a Milano

Corte Verde è il nome del progetto elaborato da Stefano Boeri Architetti in collaborazione con Arassociati per l’area di Via...