Architettura

Casa Gianìn, Clinicaurbana ridisegna l’architettura alpina

Febbraio 28, 2019
Avatar

scritto da:

Casa Gianìn, Clinicaurbana ridisegna l’architettura alpina

Un atto di riparazione. Secondo lo studio di architettura italiano Clinicaurbana, è questo il tratto essenziale della ristrutturazione di Casa Gianìn nella Val Zoldo sulle Dolomiti: un intervento che combina l’estetica e i metodi costruttivi dei tradizionali edifici alpini con lo stile dell’architettura contemporanea.

Prendendo le mosse da un progetto più ampio comprendente diversi edifici rustici nel villaggio di Coi della Val Zoldo, l’oggetto della ristrutturazione e dell’espansione era la creazione di tre unità residenziali completamente indipendenti.

 La casa originale in pietra è stata interamente preservata, eliminando tutte le aggiunte più recenti, e riportata al suo stato originario di landmark del villaggio; d’altro canto, l’espansione di nuova costruzione risulta indipendente sia nella forma sia nella funzione ma reinterpreta lo schema prestabilito dell’architettura rurale della valle: una struttura in legno di larice con aperture a reticolo realizzate sopra la struttura sottostante in pietra.

Un nuovo concetto di architettura alpina.