EPIQ, come sarà il nuovo complesso di BIG in Ecuador EPIQ, come sarà il nuovo complesso di BIG in Ecuador
Architettura

EPIQ, come sarà il nuovo complesso di BIG in Ecuador

Scritto da Redazione |

14 Giugno 2019

Lo studio di architettura danese Bjarke Ingels Group, tra i più importanti al mondo, ha recentemente svelato le immagini di EPIQ, il secondo edificio realizzato dallo studio a Quito, in Ecuador, in collaborazione con Uribe & Schwarzkopf, la società leader in città per pianificazione architettonica, design e costruzioni.

Situato tra lo storico parco La Carolina e una delle principali stazioni della nuova linea metropolitana che sta per essere inaugurata, l’edificio conta 24 piani e si pone come punto di congiunzione tra il passato, il presente e il futuro della città, la cui bellezza naturale viene evocata dal rivestimento poroso della struttura in tegole colorate.

Espressione di un nuovo urbanismo sostenibile, il complesso consiste di una torre singola divisa in due blocchi ed è concepito come una città verticale capace di estendere al suo interno l’ambiente naturale del parco adiacente; le unità che lo compongono (ad uso residenziale, corporate e commerciale) sono infatti permeabili alla luce e al paesaggio circostante, promuovendo la connessione tra interno ed esterno.

I colori e i pattern tipici dell’Ecuador si riflettono sul design della struttura, come dimostrano la scelta per la facciata delle tonalità dei tramonti, della flora e della fauna andine ma anche il richiamo ondulatorio al fiume Toquilla e il motivo a spina di pesce tipico del centro storico di Quito, patrimonio UNESCO.

All’interno ci sono aree outdoor condivise, che mirano a generare un’atmosfera comune e opportunità d’interazione, contando anche su un’ampia vista sulla città e sulla natura che la circonda.

Un progetto olistico, in cui l’uso del colore (soprattutto rosso) marca le differenze tra i vari blocchi e sono numerose le esperienze da vivere, tra scorci di sole, parchi, zone dedicate al lavoro e alla vita sociale, fluidamente integrate le une con le altre.

Rendering forniti da BIG.

Questo articolo parla di:

Precedente

La nuova biblioteca di Alfonso Femia a La Spezia

Successivo

La nuova Galleria Massimo De Carlo a Casa Corbellini-Wassermann a Milano

Kronos di Arredo3, sei composizioni per la cucina contemporanea
Design

Kronos di Arredo3, sei composizioni per la cucina contemporanea

Le maniglie sono un oggetto sorpassato? Potrebbe sembrare una considerazione drastica, ma è certo che negli ultimi anni si...

Louise, il nuovo letto tra classico e moderno
Design

Louise, il nuovo letto tra classico e moderno

Raffinata, versatile, confortevole. Si chiama Louise la nuova collezione notte proposta da Bontempi Casa Letti Design...

Sobremesa, il nuovo ristorante di studio didea a Palermo
Architettura

Sobremesa, il nuovo ristorante di studio didea a Palermo

Ottimo cibo e ottimo design. La formula è perfetta per Sobremesa, il nuovo ristorante situato all’interno di un antico...