Gio Ponti, la grande mostra al MAXXI di Roma Gio Ponti, la grande mostra al MAXXI di Roma
Architettura

Gio Ponti, la grande mostra al MAXXI di Roma

Scritto da Redazione |

06 Dicembre 2019

Architetto, designer, art director, scrittore, poeta, critico e artista: nel corso della sua vita, iniziata e conclusa a Milano, Gio Ponti fu tutte queste cose insieme e probabilmente anche altre, così da rendere molto difficile dare una definizione univoca della traccia da lui lasciata nella storia della cultura italiana e internazionale.

Scomparso nel settembre del 1979, esattamente quarant’anni fa, Gio Ponti diventa oggi il protagonista di una grande mostra organizzata in suo onore al MAXXI (Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo) di Roma e intitolata Gio Ponti. Amare l’architettura, prendendo spunto dal suo libro più famoso Amate l’architettura, uscito negli anni Cinquanta.

L’esposizione, che è visitabile fino al 13 aprile 2020, si sviluppa attraverso otto sezioni dedicate a concetti fondamentali espressi da Ponti nel corso della sua carriera e caratterizzate da un allestimento altamente scenografico ispirato all’idea pontiana dello spazio, concepito come fluido, dinamico e colorato.

Inoltre, una “mostra dentro la mostra” propone le opere di otto fotografi che hanno immortalato i progetti di Gio Ponti nel tempo attuale, mostrando la vita moderna che scorre attraverso luoghi come la Concattedrale di Taranto e il Grattacielo Pirelli a Milano.

Una retrospettiva che ci racconta non solo la vicenda di un italiano poliedrico e straordinario ma anche un pezzo importante della nostra storia moderna.

 Photo © Musacchio, Ianniello & Pasqualini, courtesy Fondazione MAXXI.

Questo articolo parla di:

Precedente

Leeza Soho, apre i battenti l’attesa torre di Zaha Hadid a Pechino

Successivo

Lobby Alive, CaberlonCaroppi ridisegna l’hotel lobby per NH Group

Superare il sisma, il nuovo Edificio Polifunzionale sul Gran Sasso
Architettura

Superare il sisma, il nuovo Edificio Polifunzionale sul Gran Sasso

Ricucire le ferite ancora aperte dopo il dramma del terremoto del Centro Italia nel 2016 attraverso una progettazione...

La lampada Clochef di Massimo Iosa Ghini per Leucos
Design

La lampada Clochef di Massimo Iosa Ghini per Leucos

Si chiama Clochef la lampada a sospensione disegnata da Massimo Iosa Ghini per Leucos che si è recentemente aggiudicata il Good...

Maison & Objet 2020, la brocca insolita di Laureline Galliot
Design

Maison & Objet 2020, la brocca insolita di Laureline Galliot

Maison & Objet non è soltanto una prestigiosa fiera internazionale dedicata all’arredamento e al lifestyle ma anche...