Kanal, il Centre Pompidou sbarca a Bruxelles Kanal, il Centre Pompidou sbarca a Bruxelles
Architettura

Kanal, il Centre Pompidou sbarca a Bruxelles

Scritto da Redazione |

14 Giugno 2018

Chi è abituato ad associare automaticamente il Centre Pompidou a Parigi dovrà aggiornarsi.

Dopo la prima esperienza di Malaga, infatti, ecco una nuova apertura europea, questa volta a Bruxelles: il complesso si chiamerà Kanal e si propone di diventare uno dei poli espositivi più grandi e importanti del continente.

Il progetto, che dovrebbe essere completato nel 2022 e richiederà un investimento totale di 125 milioni di euro, è stato affidato ad una squadra di studi di architettura che comprende noAarchitecten di Bruxelles, EM2N di Zurigo e Sergison Bates Architects di Londra. 

La location prescelta coincide con lo storico ex garage Citroen di Place de l’Yser: 38 000 metri quadri di fabbrica d’auto che diventeranno sede del Museo di Arte Moderna e Contemporanea ma anche delle collezioni di architettura e urbanistica di proprietà della Fondazione CIVA (Centre International pour la Ville, l’Architecture et le Paysage).

La riqualificazione prevede inoltre, lungo i 21 metri di altezza e i quattro livelli del palazzo, la creazione di sale concerti, spazi per spettacoli, un auditorium da 400 posti e un ristorante, il tutto con l’intento di valorizzare lo spirito industriale dell’edificio preesistente che risale agli Anni Trenta e presenta una predominanza di materiali come vetro, acciaio e cemento.

I lavori cominceranno nel 2019 e per tutta la loro durata saranno accompagnati da mostre, installazioni e performance finalizzate a “prefigurare” la nuova cittadella culturale, avviando da subito la relazione con abitanti della città e visitatori.

Questo articolo parla di:

Precedente

Un appartamento di lusso a Palazzo Doria Pamphilj

Successivo

Il nuovo Aeroporto di Panama firmato Foster+Partners e Politecnica

L’hotel nomade di Ora Ito per AccorHotels
Architettura

L’hotel nomade di Ora Ito per AccorHotels

Nell’era delle grandi migrazioni anche l’hotel diventa nomade.  Si chiama Flying Nest l’ultimo visionario...

Tra cemento e tessuto, Ragno presenta TexCem
Design

Tra cemento e tessuto, Ragno presenta TexCem

La forza materica del cemento unita alla raffinatezza della trama tessile: si chiama TexCem il nuovo rivestimento Ragno che...

Lumen Museum, un nuovo spazio dedicato alla fotografia di montagna
Architettura

Lumen Museum, un nuovo spazio dedicato alla fotografia di montagna

Siete amanti di montagna e fotografia? Il nuovo Lumen Museum è il posto perfetto per voi.  Il museo, progettato...