L’hotel nomade di Ora Ito per AccorHotels L’hotel nomade di Ora Ito per AccorHotels
Architettura

L’hotel nomade di Ora Ito per AccorHotels

Scritto da Redazione |

15 Gennaio 2019

Nell’era delle grandi migrazioni anche l’hotel diventa nomade. 

Si chiama Flying Nest l’ultimo visionario progetto dell’architetto francese Ora Ito, che ha creato un vero e proprio hotel temporaneo per la catena alberghiera AccorHotels: installabile in meno di 24 ore, esso si compone di sei moduli simili in tutto e per tutto a container prefabbricati, sviluppati su 12 metri quadrati. 

Ogni modulo è dotato di zona giorno, bagno e ampia finestra con vista panoramica mentre il design d’interni si distingue per i toni caldi del legno e la prevalenza di materiali sostenibili, che evocano scenari da chalet di montagna. 

I moduli sono facilissimi da trasportare, autosufficienti e una volta installati vengono collegati tra loro tramite passerelle e terrazze, fornendo agli ospiti un’esperienza di totale immersione nell’ambiente che li circonda, qualsiasi esso sia.

Questo articolo parla di:

Precedente

Lumen Museum, un nuovo spazio dedicato alla fotografia di montagna

Successivo

Claudio Pironi disegna il nuovo Wynn Store di Philipp Plein a Las Vegas

Dalla Smart City alla Metabolic City, Massimo Roj racconta la nuova architettura
Architettura

Dalla Smart City alla Metabolic City, Massimo Roj racconta la nuova architettura

Grandi progetti, nuove visioni. L’identità di Progetto CMR, società italiana leader nel settore della progettazione...

Come un vulcano in eruzione: Ronda Design presenta Lapilla
Design

Come un vulcano in eruzione: Ronda Design presenta Lapilla

Si chiama Lapilla la nuova lampada magnetica firmata da Debonademeo per Ronda Design e pensata per arricchire le...

Salone del Mobile.Milano 2019: l’omaggio a Leonardo e le altre novità
Design

Salone del Mobile.Milano 2019: l’omaggio a Leonardo e le altre novità

Dal 9 al 14 aprile, presso Fiera Milano Rho, si svolgerà la 58esima edizione del Salone del Mobile.Milano, che punta...