L’hotel nomade di Ora Ito per AccorHotels L’hotel nomade di Ora Ito per AccorHotels
Architettura

L’hotel nomade di Ora Ito per AccorHotels

Scritto da Redazione |

15 Gennaio 2019

Nell’era delle grandi migrazioni anche l’hotel diventa nomade. 

Si chiama Flying Nest l’ultimo visionario progetto dell’architetto francese Ora Ito, che ha creato un vero e proprio hotel temporaneo per la catena alberghiera AccorHotels: installabile in meno di 24 ore, esso si compone di sei moduli simili in tutto e per tutto a container prefabbricati, sviluppati su 12 metri quadrati. 

Ogni modulo è dotato di zona giorno, bagno e ampia finestra con vista panoramica mentre il design d’interni si distingue per i toni caldi del legno e la prevalenza di materiali sostenibili, che evocano scenari da chalet di montagna. 

I moduli sono facilissimi da trasportare, autosufficienti e una volta installati vengono collegati tra loro tramite passerelle e terrazze, fornendo agli ospiti un’esperienza di totale immersione nell’ambiente che li circonda, qualsiasi esso sia.

Questo articolo parla di:

Precedente

Lumen Museum, un nuovo spazio dedicato alla fotografia di montagna

Successivo

Claudio Pironi disegna il nuovo Wynn Store di Philipp Plein a Las Vegas

Studio Ecoarch progetta una casa con vista a Varese
Architettura

Studio Ecoarch progetta una casa con vista a Varese

Lo studio di architettura italiano Ecoarch, focalizzato da sempre su semplicità e connessione con la natura, ha progettato...

Roberto Giovannini, nuove proposte per lo spazio living
Design

Roberto Giovannini, nuove proposte per lo spazio living

Il lusso classico di Roberto Giovannini torna protagonista con le nuove collezioni per l’ambiente living, nate dalla...

Lo Spazio Polifunzionale di Sanahuja&Partners in Spagna
Architettura

Lo Spazio Polifunzionale di Sanahuja&Partners in Spagna

A Castellón (Spagna) il nuovo Spazio Culturale e Polifunzionale Les Useres è un esempio di semplicità progettuale...