Architettura

Makio House, la villa malesiana tra luce e natura

Ottobre 5, 2020
Avatar

scritto da:

Makio House, la villa malesiana tra luce e natura

 

A Kuala Lumpur, Malaysia, lo studio di architettura di Fabian Tan Architect ha realizzato Makio House, un’abitazione minimalista e confortevole capace di abbracciare allo stesso tempo la luce e l’orizzonte, puntando su materiali e spazialità.

Gli elementi architettonici originali della casa sono stati resi omogenei attraverso l’uso di pannelli di legno che collegano la scala, centrale nell’economia della struttura, al piano soppalcato: qui si sviluppa un percorso spaziale punteggiato da mensole, finestre e contenitori, che culmina con un’area studio/lounge quasi “sospesa” tra le cime degli alberi del giardino.

La camera da letto principale è stata ampliata a spese di un’altra camera da letto esistente per restituire l’idea di un open space e le pareti interne terminano al di sotto della linea del soffitto per favorire l’ingresso della luce.

La camera da letto dei bambini è stata invece totalmente ripensata come un gioco a nascondino su vari livelli, dove un letto a castello a tre piani si combina con un letto a scomparsa e un’alcova per sbirciare nel quartiere attraverso la finestra.

Infine, una scala d’acciaio conduce alla piattaforma panoramica sul tetto, pensata per fungere da salotto open air con vista sullo skyline urbano.

Il colore bianco avvolge infine l’intero complesso della Makio House, contribuendo a creare un’atmosfera luminosa ed equilibrata, in armonia con la natura.