Nelson Resende ridisegna un’abitazione storica in Portogallo Nelson Resende ridisegna un’abitazione storica in Portogallo
Architettura

Nelson Resende ridisegna un’abitazione storica in Portogallo

Scritto da Redazione |

09 Febbraio 2018

Lavorare e progettare in un Paese come il Portogallo significa innanzitutto raccogliere l’eredità di un prezioso e radicatissimo patrimonio identitario, estetico e culturale, valorizzandone le peculiarità, salvaguardandone la purezza e introducendo però al tempo stesso alcuni elementi di novità. 

Ne è ben consapevole l’architetto portoghese Nelson Resende, autore del progetto di ristrutturazione di un’abitazione storica a Ovar, cittadina a sud di Porto, un progetto nel quale lo slancio verso il nuovo bilancia la memoria del passato. 

L’obiettivo primario era quello di dare coerenza all’insieme: sulla base di questo principio l’architetto ha scelto che cosa salvare e che cosa invece eliminare, studiando accuratamente i diversi stadi di conservazione dell'edificio. 

Un edificio che si caratterizza inoltre per la sua doppia anima: una più rappresentativa, con al centro lo spettacolare e coloratissimo rivestimento in azulejos affacciato direttamente sulla strada; l’altra più privata, affacciata con discrezione sul cortile interno. 

Per quanto riguarda l’organizzazione degli spazi, le aree comuni sono collocate nel volume principale, mentre un secondo volume è occupato dal garage rivolto verso la strada e da una serie di stanze private orientate verso il giardino interno; attraverso una scala di legno si raggiunge poi il grande attico-loft con bagno, che si distingue per l’abbagliante colore blu. 

Inoltre, gli interni hanno mantenuto l’impianto decorativo preesistente, ora restaurato: le pareti al piano terra, caratterizzate da antichi disegni e intarsi, delimitano i confini degli ambienti, i pavimenti sono in doghe di legno, le porte bianche a tutta altezza fungono da collegamento, in un progetto che va orgoglioso del suo passato ma anche e soprattutto del suo futuro.

 

Questo articolo parla di:

Precedente

Pieces of Venice, la nuova vita dei materiali in Laguna

Successivo

3 proposte per cambiare il Paese: risponde Stefano Boeri

I coltelli pastello di Natascha Van Reeth
Design

I coltelli pastello di Natascha Van Reeth

Soft come una tavolozza di colori pastello, taglienti come una lama affilata. Gioca sui contrasti l’elegante e minimale...

Creature 2019, a Roma esperimenti d’arte e architettura in laboratori urbani
Architettura

Creature 2019, a Roma esperimenti d’arte e architettura in laboratori urbani

Da tre anni Creature è il festival di creatività urbana ad accesso gratuito ideato e curato da Open City Roma che promuove...

Smart Forest City Cancun, il nuovo progetto di Stefano Boeri in Messico
Architettura

Smart Forest City Cancun, il nuovo progetto di Stefano Boeri in Messico

Si chiama Smart Forest City – Cancun e sarà la prima Città Foresta del nuovo millennio, una “città aperta” e...